Frozen Hell «Rise!» (2013)

Frozen Hell «Rise!» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
13.07.2013

 

Visualizzazioni:
1074

 

Band:
Frozen Hell
[MetalWave] Invia una email a Frozen Hell [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Frozen Hell [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Frozen Hell

 

Titolo:
Rise!

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Bertazzo :: Vocals
Francesco Roncato :: Guitars
Michael Cirillo :: Guitars
Albeto Zanin :: Bass
Patrick Stradiotto :: Drums

 

Genere:
Melodic Death Metal

 

Durata:
21' 40"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Tra Padova e Treviso, un paio di anni fa e per volere del batterista Patrick Stradiotto, nascono i Frozen Hell, una giovane realtà che propone un Death Metal melodico dai canoni presi un po’ qua e là dai grandi del genere e proposto non prima di averlo leggermente personalizzato.
L’EP “Rise!” rappresenta il piccolo ma importante primo passo di una discografia che pian piano, se si procederà in questo modo, crescerà e potrà portare non poche soddisfazioni ai nostri.
I nostri, benché entusiasti e reduci dal gran lavoro, tuttavia dimostrano di avere ancora un po’ di lavoro da fare, non tanto per quanto riguarda la precisione sullo strumento (che c’è e si sente) ma per ciò che concerne proprio la maturità in sede di songwriting, ancora immatura e non eccessivamente accattivante anzi, direi piuttosto derivativa. Non è musica chissà quanto originale quindi ma del resto ci troviamo di fronte alla primissima uscita discografia completamente autoprodotta di un quintetto formato da poco e che ha visto non pochi cambi di formazione per cui tanto di cappello se i nostri sono riusciti, nonostante tutto, a pubblicare un estratto del loro lavoro in sala prove.
C’è sì da migliorare qualcosa qua e là sulle voci troppo piatte e azzeccare una produzione audio che valorizzi ancora di più le chitarre (specie le ritmiche) ma tutto sommato come primo passo è da lodare e sono sicuro che in futuro i FH potranno migliorare, smussare, rendere i loro brani ancora più incisivi. Per ora una sufficienza più che abbondante.

Track by Track
  1. Incoming Chaos 55
  2. Useless Memories 65
  3. Face Me 60
  4. Rise! 70
  5. Interrupted 65
  6. Until Daybreak 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
64

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 13.07.2013. Articolo letto 1074 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.