Hibria «Silent Revenge» (2013)

Hibria «Silent Revenge» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
03.07.2013

 

Visualizzazioni:
1229

 

Band:
Hibria
[MetalWave] Invia una email a Hibria [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Hibria [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Hibria

 

Titolo:
Silent Revenge

 

Nazione:
Brasile

 

Formazione:
Iuri Sanson - Vocals
Abel Camargo - Guitars
Renato Osorio - Guitars
Benhur Lima - Bass
Eduardo Baldo - Drums

 

Genere:
Heavy / Power Metal

 

Durata:
47' 10"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.07.2013

 

Etichetta:
AFM Records
[MetalWave] Invia una email a AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di AFM Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Seleziono le dieci tracce, le trascino sul mio lettore Windows Media Player, clicco su play e mi metto comodo ad aspettare l'inizio del primo brano con una intro di quelle scontate da copione che hanno l'arduo compito di aprire le danze e farlo nel migliore dei modi. Ma questo non è ilcaso degli "Hibria", band Brasiliana originaria di Porto Alegre, Rio Grande do Sul che da vita a “Silent Revenge” un cd in perfetto stile Power Heavy Metal.
Le danze infatti si aprono con “Silent Revenge” un potente intreccio tra chitarre e riff/assoli di batteria che fanno da apri pista alla song dove il rullo compressore della doppia cassa accompagna egregiamente ed energicamente questa prima traccia.
Molto bella anche la voce, chiara, limpida pulita quasi a ricordare il vocalist degli Helloween che in alcuni punti del cd si sdoppia ad eseguire cori azzeccati.
“Silent Revenge” è un disco a mio avviso tecnico che non lascia spazio a ballate lente,anzi solo ad una a metà lavoro"Shall I Keep On Burning" dopo di che come un guerrirero che durante il suo cammino riprende il lungo viaggio , si riparte per avvicinarsi alla fine.
Il compito di riavviare le ballate è dato da "The Place That You Belong" dove viene risaltata anche la buona tecnica del basso con un tipping di tutto rispetto per una durata minima ma efficace.
Il quintetto brasiliano, ci omaggia per la chiusura di questa ennesima fatica, di una versione Unplugged di "Shall I Keep On Burning" una bonus track esclusiva per la sola Europa. Ragione in più per non perdersi questo bellissimo lavoro. Gli "Hibria" hanno fatto di nuovo centro con questo “Silent Revenge”, che consiglio a tutti.

Track by Track
  1. Silent Revenge 75
  2. Lonely Fight 70
  3. Deadly Vengeance 70
  4. Walking To Death 75
  5. Silence Will Make You Suffer 70
  6. Shall I Keep On Burning 70
  7. The Place That You Belong 70
  8. The Scream Of An Angel 70
  9. The Way It Is 70
  10. Shall I Keep On Burning (acoustic) 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Led » pubblicata il 03.07.2013. Articolo letto 1229 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.