Infinita Symphonia «Infinita Symphonia» (2013)

Infinita Symphonia «Infinita Symphonia» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Digprog »

 

Recensione Pubblicata il:
18.06.2013

 

Visualizzazioni:
1393

 

Band:
Infinita Symphonia
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Infinita Symphonia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infinita Symphonia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Infinita Symphonia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Infinita Symphonia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Infinita Symphonia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Infinita Symphonia

 

Titolo:
Infinita Symphonia

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Luca Micioni :: Vocals
Gianmarco Ricasoli :: Lead guitar
Alberto De Felice :: Bass
Juan Pablo Pais :: Guitar
Ivan Daniele :: Drums

 

Genere:
Classic/Power Metal /Progressive / Hard Rock

 

Durata:
7' 45"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
18.06.2013

 

Etichetta:
Scarlet Records
[MetalWave] Invia una email a Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Scarlet Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

A tre anni di distanza dal loro LP di debutto, i laziali Infinita Symphonia tornano questo 18 giugno con l’uscita del loro secondo omonimo LP (edito da Scarlet Records), un concentrato di atmosfere Power e Progressive Metal dal sapore nordico (non è un caso che sia stato masterizzato in Finlandia da Henkka Niemistö e Svante Forsbäck, mixato da Giuseppe Orlando a Roma) e dal sound evoluto. Nati nel 2008 dall’incontro tra il vocalist Luca Micioni e il chitarrista Gianmarco Ricasoli con l’intento di realizzare brani nati in maniera del tutto eterogenea, i quali combinando senza imporsi un genere musicale ben definito, mescolando le più disparate influenze stilistiche e sequenze di accordi (infinite, da qui nasce il loro nome), riescono a raggiungere il loro giusto equilibrio con l’innesto di Alberto De Felice al basso e della seconda chitarra di Juan Pablo Pais. Nel 2012 l’arrivo di Ivan Daniele alla batteria getta le basi per la stesura e la registrazione di questo nuovo lavoro. Le 10 tracce di “Infinita Symphonia” non seguono un canone stilistico ben definito, ma sperimentano un po’ tutto, dal progressive all’heavy metal, dal power all’hard rock, una sorpresa dietro l’altra che appassiona l’ascolto. Passando ai brani veri e propri si denota, sin dalla traccia di apertura “If I Could Go Back”, la loro grande duttilità, un power energico a tratti prog costruito su linee melodiche complesse che risaltano le straordinarie doti vocali di Micioni. Lo stesso vale per “The Last Breath” che fa perno su cambi ritmici repentini e trame prog, il miglior pezzo in assoluto. L’hard rock di “Welcome To My World” è diretto, pezzo dalla struttura semplificata rispetto ai precedenti ma non per questo inefficace. C’è anche spazio per la ballad di “In Your Eyes” e per le guest di eccezione come con “Fly”, brano dal piglio power che conta sulla presenza del leggendario Michael Kiske, vocalist di Helloween ed Unisonic. Degna di nota “Waiting For A Day Of Happiness”, ballata rock dall’atmosfera soft, cantato e suonato in modo molto confidenziale e dal climax che per intensità di esecuzione riesce persino a donare emozioni nel suo culmine. Gli Infinita Symphonia sono riusciti a sfornare un bel lavoro, coniugando progressive e power con grande padronanza. Un bel monito per il futuro di questa giovane band, che ci lascia con il pensiero rivolto al futuro e “l’acquolina” in bocca in attesa delle prossime creazioni.

Track by Track
  1. If I Could Go Back 70
  2. The Last Breath 85
  3. Welcome To My World 70
  4. Drowsiness 75
  5. In Your Eyes 70
  6. Fly 65
  7. Interlude 70
  8. Waiting For A Day Of Happiness 80
  9. X IV 70
  10. Limbo 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Digprog » pubblicata il 18.06.2013. Articolo letto 1393 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.