Overtures «Entering the Maze» (2013)

Overtures ĞEntering The Mazeğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Barbaro »

 

Recensione Pubblicata il:
12.05.2013

 

Visualizzazioni:
2162

 

Band:
Overtures
[MetalWave] Invia una email a Overtures [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Overtures [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Overtures [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Overtures [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Overtures

 

Titolo:
Entering the Maze

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Michele Guaitoli - vocals
Marco Falanga - guitar
Adriano Crasnich - guitar
Luka Klanjscek - bass
Andrea Cum - drums

 

Genere:
Heavy / Power Metal

 

Durata:
51' 20"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
31.05.2013

 

Etichetta:
Sleaszy Rider Records
[MetalWave] Invia una email a Sleaszy Rider Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sleaszy Rider Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Sleaszy Rider Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
B.Musik Management
[MetalWave] Invia una email a B.Musik Management [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di B.Musik Management
Full Metal Service
[MetalWave] Invia una email a Full Metal Service [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Full Metal Service [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Full Metal Service
Extreme Music Agency
[MetalWave] Invia una email a Extreme Music Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Extreme Music Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Extreme Music Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Extreme Music Agency

 

Recensione

Signori, qui e' inutile fare giri di parole sul perche' e sul come. Questo e' un disco fatto veramente bene, in ogni senso si possa intendere la produzione di un disco. Prende dall'inizio alla fine, senza mai stancare o staccare l'ascoltatore dal coinvolgimento nell'ascolto.
Dieci pezzi uno meglio dell'altro che si concludono con una suite di nove minuti "The Oracle" che volge alla giusta chiusura ad un album davvero interessante e che spicca nel pregio.
La vera particolarita' pero' sta nella non originalita' della musica che suonano. Anche se di primo acchito potrebbe sembrare un paradosso e' questo quello che rende davvero speciali gli Overtures. Riuscire a rendere originale un genere che originale non e' e che negli anni ha subito le piu' strampalate ed esagerate imitazioni. I ragazzi di Gorizia suonano un heavy power metal molto vicino ai gusti di Tobias Sammet per intenderci, ma non lo seguono pedissequamente, sono originali appunto come e' originale la loro stessa copertina che, nonostante il genere, non ricalca ambientazioni fantasy o gotiche; e' attuale, con immagini che sono estremamente vicine ai nostri tempi e che fanno intendere che il labirinto che siamo in procinto di entrare non e' esattamente quello di Minosse.
I pezzi dal canto loro hanno tutti un bel tiro con adeguati cambi di tempo; sono veloci e hanno il suono pesante quanto basta da non rendere stucchevole o eccessivamente mielose le parti piu' melodiche. La produzione rende il giusto a tutto il gruppo eccelso anche a livello tecnico con la voce di Michele che non perde una nota con un interpretazione che la rende colorata e mutevole a seconda delle esigenze del copione vera e propria polena della band.
Applausi!

Track by Track
  1. The Maze 80
  2. Under the Northern Star 80
  3. Of Nightmares 85
  4. Savior 80
  5. Empty Trails 85
  6. Consequences 85
  7. In the Middle of Nowhere 85
  8. Programmed to Serve 80
  9. A Different Point of View 85
  10. The Oracle 90
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
83

 

Recensione di Barbaro » pubblicata il 12.05.2013. Articolo letto 2162 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.