Psychotic Despair «Words For Empty Spaces» (2013)

Psychotic Despair «Words For Empty Spaces» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
18.04.2013

 

Visualizzazioni:
686

 

Band:
Psychotic Despair
[MetalWave] Invia una email a Psychotic Despair [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Psychotic Despair [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Psychotic Despair

 

Titolo:
Words For Empty Spaces

 

Nazione:
Repubblica Ceca

 

Formazione:
Dan :: Vocals
Prewith :: Guitar
Petr :: Guitar
Adriano :: Bass
Stefy :: Drums

 

Genere:
Death Metal / Grindcore

 

Durata:
40' 15"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
02.03.2013

 

Etichetta:
Neonarcis
[MetalWave] Invia una email a Neonarcis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Neonarcis

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Finalmente il nuovo lavoro della combo Psychotic Despair originari della Repubblica Ceca sotto l’italiana Nadir Promotion. Questo ‘Words for Empty Spaces’ rappresenta davvero un ottimo lavoro presentato con un artwork suggestivo; certo è che trovarsi di fronte una personale esposizione de Le Muse Inquietanti del De Chirico in copertina non è certo cosa da tutti e per questo il punteggio qualitativo sale.
E’ DeathGrind furioso e costruito in canoni estetici piuttosto moderni senza tralasciare qualche sfuriata propria del vecchio Death Metal quanto a incursioni blast beat e via discorrendo ma sempre tenendo presente che la band si dimostra un minimo originale e le quindici canzoni contenute nel platter hanno la capacità di risvegliare anche un morto dalla potenza di suono che generano.
Pochi gli episodi che ritengo inferiori (ma sempre sopra la sufficienza) e in particolare avrei escluso la strumentale “Lost Words” non particolarmente riuscita dal momento che abbassa troppo i toni, la velocità e si muove su delle melodie stucchevoli. Poco importa comunque, si tratta di un pezzo soltanto e tutti gli altri brani, corti nel minutaggio da chiara filosofia Grindcore, esternano una furia primordiale degna di band come Napalm Death.
Alcuni brani posseggono una grandissima forza motrice e avvengono persino momenti in cui la band gioca letteralmente a fare i Meshuggah della situazione (“Apathy”) incontrando anche stili propriamente Mathcore ma sempre non tralasciando sprazzi melodici (“Words for Empty Spaces”) né una forte dose di tecnica per rendere il tutto più dinamico (“False Philosophy”) mentre una discreta produzione audio fa il resto.
Nulla da far scadere nell’anonimato, nella musica degli Psychotic Despair avvengono sempre grandi cose. Consigliato caldamente a tutti gli amanti del metal estremo.

Track by Track
  1. Ruins of Humanity 70
  2. Km 0 70
  3. Greed 80
  4. The Room of Wrong Dreams 70
  5. Normality for Sale 75
  6. Words for Empty Spaces 70
  7. World Behind the Door 80
  8. Apathy 75
  9. False Philosophy 80
  10. Ariadne's Thread 70
  11. FreeDoom 65
  12. Professional Disease 65
  13. Killing Innocence 80
  14. Lost Words 50
  15. Carnicero 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 18.04.2013. Articolo letto 686 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.