Helslave «Ethereal Decay» (2013)

Helslave «Ethereal Decay» | MetalWave.it Recensioni Autore:
June »

 

Recensione Pubblicata il:
04.04.2013

 

Visualizzazioni:
1404

 

Band:
Helslave
[MetalWave] Invia una email a Helslave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Helslave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Helslave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Helslave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Helslave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Helslave

 

Titolo:
Ethereal Decay

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Daniele "Malkav": vocals
Jari: lead guitar
Valerio: rhythm guitar
Riccardo: bass
Giacomo: drums

 

Genere:
Melodic Death / Thrash Metal

 

Durata:
11' 49"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
16.02.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ep di debutto per i romani Helslave, e, ahimè, si sente. Non che queste tracce siano completamente sacrificabili: la registrazione non è sicuramente la migliore, ma ha energia da vendere ed è equilibrata; le composizioni, serratissime, sono eseguite senza sbavature da musicisti con una tecnica non in primissimo piano, ma pulita ed adeguata. La base di tutto è un death metal svedese melodico (non eccessivamente), sulla falsa riga di alcune prime opere di Dark Tranquillity e At The Gates, ma virate più verso l'attuale (anche se ormai datato) metalcore all'americana. Niente derive gotiche, quindi, ma tanta potenza e un riffing rodatissimo che tutti noi possiamo riconoscere in molti altri album. Da un debutto nessuno si aspetta un capolavoro, una pietra miliare; oppure, certo, speriamo possa anche arrivare, ma ci si può anche accontentare di ascoltare una manciata di brani (tre in questo caso) che abbiano mordente e che in qualche maniere intrighino. Nel loro caso vanno progressivamente migliorando. Il pezzo conclusivo, che da anche nome all'intero progetto, mi sembra il più convinto e il più riuscito. Ora è necessario sfoderare un po' di personalità, e credo che non avranno alcun problema. Li attendiamo con gioia.

Track by Track
  1. Ethereal Decay 60
  2. Hypocrite Messiah 65
  3. Helslave 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di June » pubblicata il 04.04.2013. Articolo letto 1404 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.