Fistula «Northern Aggression» (2012)

Fistula «Northern Aggression» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Elbereth »

 

Recensione Pubblicata il:
23.03.2013

 

Visualizzazioni:
667

 

Band:
Fistula
[MetalWave] Invia una email a Fistula [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Fistula [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Fistula

 

Titolo:
Northern Aggression

 

Nazione:
U.s.a.

 

Formazione:
Sean Linehan Bass
Bahb Branca Vocals
Corey Bing Guitars, Vocals
Nate Linehan Drums

 

Genere:
Sludge/Doom Metal

 

Durata:
19' 2"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.09.2012

 

Etichetta:
Patac Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Patac Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Patac Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Patac Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Patac Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Patac Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Earsplit PR
[MetalWave] Invia una email a Earsplit PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Earsplit PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Earsplit PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Earsplit PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Earsplit PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Earsplit PR

 

Recensione

È dalle acque del lago Erie che emerge ruggendo il mostro Fistula, band di Cleveland (Ohio), veterani dello sludge/doom con contaminazioni black, punk, hardcore (chi più ne ha più ne metta) e un sacco, ma proprio un sacco di noise.
Il quartetto yankee vanta una produzione piuttosto ricca e poliedrica e, a partire dai primi anni del nuovo millennio, i Fistula, album dopo album, si sono guadagnati un posto d’onore nella scena sludge americana.

Come per i precedenti lavori, le sette tracce di "Northern Aggression" sono sporche, rabbiose, violente, estreme, grindcore, non deluderanno di certo i fan che li hanno apprezzati per i precedenti lavori: le chitarre, caotiche e furenti, sono distorte fino alla nausea, le parti vocali nevrotiche e rudi, le ritmiche contorte alternano scariche velocissime a momenti prettamente doom
Poco Goatwhore molto più Eyehategod in stile “Dopesick” per intenderci.

C’è poco da aggiungere, se siete pronti a buttarvi nel fango dopo esser stati investiti da un oscuro muro di noise (in inglese rende meglio!) non vi resta altro che godervi questi venti minuti di pura violenza.

Track by Track
  1. Sobriety Is Overrated 75
  2. The Fang 80
  3. Black Sunday 70
  4. Harmful Situation 70
  5. Kanker Nose 75
  6. Lightbulb Smoker 75
  7. The Spider 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Elbereth » pubblicata il 23.03.2013. Articolo letto 667 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.