Terra Tenebrosa «The Purging» (2013)

Terra Tenebrosa «The Purging» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
06.03.2013

 

Visualizzazioni:
1062

 

Band:
Terra Tenebrosa
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Terra Tenebrosa [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Terra Tenebrosa

 

Titolo:
The Purging

 

Nazione:
Svezia

 

Formazione:
Hibernal
Hisperdal
The Cuckoo

 

Genere:
Avant-garde Metal

 

Durata:
47' 48"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
22.02.2013

 

Etichetta:
Trust No One Recordings
[MetalWave] Invia una email a Trust No One Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Trust No One Recordings

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Creative Eclipse PR
[MetalWave] Invia una email a Creative Eclipse PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Creative Eclipse PR

 

Recensione

Non si sa molto degli svedesi Terra Tenebrosa, soltanto che nascono nel 2009 dalle ceneri dei defunti Breach, band post-hardcore nella quale militavano gli stessi tre musicisti anni fa e che “The Purging” si pone come secondo album in studio, preceduto da “The Tunnels” (2011). Già dal moniker intuiamo facilmente che di tenebroso c’è un bel po’, e nel modo di intendere la loro musica e nel presentarsi rigorosamente in maschere senza dare troppe informazioni di sé.
Devo dire la verità, “The Purging” non mi ha fatto impazzire ed è stato piuttosto estenuante dedicarmi a questi 48 minuti di Avantgarde metal in cui non bisogna cadere nel tranello “Black Metal” e a stringere non è che succeda chissà cosa. Le radici post-hardcore si sentono ancora imponenti specialmente nel drumming, lento e cadenzato e nei riff, rocciosi e statici mentre a voci urlate e filtrare è lasciato il compito di donare un’ulteriore dose di orrore al tutto.
Toglietevi dalla testa il pensiero di potervi trovare di fronte ad una musica semplice in quanto non è questo il caso: avvertirete dissonanze e volute cacofonie andando a parare persino nella dark ambient/industrial/black ambient, avvertirete una produzione generale che suona sporca, ricca di distorsioni, atmosfere tutt’altro che rarefatte ma invece violente persino senza ritmi, discordanze tra strumenti che potrebbero dare fastidio all’orecchio di un ascoltatore ancora non “svezzato” a dovere con queste sonorità.
Ho ascoltato “The Purging” con un iniziale piacere nel vedere una band sperimentale come poche ma ben presto mi son reso conto che i nostri hanno messo troppa carne al fuoco.
Disco che personalmente non mi ha lasciato molto ma questo tipo di sonorità o le ami o le odi data la complessità delle strutture. Pericolo divagazioni ma del resto la cosa è soggettiva.

Track by Track
  1. The Redeeming Teratoma 50
  2. The Compression Chamber 60
  3. Black Pearl in a Crystalline Shel 60
  4. House of Flesh 50
  5. The Nucleus Turbine 60
  6. The Purging 50
  7. Terra Tenebrosa 50
  8. At The Foot of The Tree 65
  9. Disintegration 50
  10. The Reave 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
58

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 06.03.2013. Articolo letto 1062 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.