Prehistoric Pigs «Wormhole Generator» (2012)

Prehistoric Pigs «Wormhole Generator» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Dust »

 

Recensione Pubblicata il:
05.02.2013

 

Visualizzazioni:
1714

 

Band:
Prehistoric Pigs
[MetalWave] Invia una email a Prehistoric Pigs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Prehistoric Pigs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Prehistoric Pigs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Prehistoric Pigs

 

Titolo:
Wormhole Generator

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Jacopo -bass
Juri - guitar
Mattia - drum

 

Genere:
Stoner

 

Durata:
51' 19"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.10.2012

 

Etichetta:
Moonlight Records
[MetalWave] Invia una email a Moonlight Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Moonlight Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Moonlight Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Moonlight Records

 

Distribuzione:
Masterpiece Distribution
[MetalWave] Invia una email a Masterpiece Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Masterpiece Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Masterpiece Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Masterpiece Distribution
Season of Mist Distribution
[MetalWave] Invia una email a Season of Mist Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Season of Mist Distribution

 

Agenzia di Promozione:
Moonlight Agency
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Moonlight Agency

 

Recensione

Da un’ esplicita assonanza con un brano dei Red Fang, che delinea già lo stile, influenze e sonorità, i Prehistoric Pigs ci portano il loro album Wormhole Generator, uscito nel 2012; un mix di stoner/doom, ancora stoner e stoner con punte di psichedelia. Tanto per citare alcune band che maggiormente influenzano i ragazzi, di sicuro Red Fang, Kyuss e Black Sabbath.
Il disco complessivamente scorre bene nei suoi 50 minuti circa, alternando riff ostentati, ripetuti a tempi molto lenti che in pratica sono la regola nel genere, inserendo di tanto in tanto elaborazioni ritmiche e melodiche che introducono qualche spunto di psichedelia, purtroppo non sempre riuscitissima sia per timing non perfetto, che per idee non particolarmente originali o creative. Sinceramente ho preferito le parti ritmiche “pesanti” a quelle più ricercate e varie, dove l’ottima ricerca di suoni grezzi ma ben amalgamati crea un muro di sound che avvolge completamente l’ascoltatore. In molti altri lavori che ho potuto ascoltare di questo genere, troppo spesso si presentava semplicemente un sound Lo-Fi con risultati scadenti, ma in questo caso la qualità non eccelsa è ben bilanciata e con un ottimo risultato.
Nel complesso è di sicuro un ottimo lavoro, ma ci sono anche spunti per un miglioramento: tanto per cominciare, le strutture dei brani, pur essendo completamente strumentali, rimangono troppo legati a schemi che richiamano il solito “strofa-bridge-ritornello-strofa…” che senza una voce, lascia il tutto un po’ vuoto e ripetitivo; l’inserimento di una linea vocale o il totale distaccamento da queste strutture non possono che giovare alla band. Questo effetto indesiderato viene parzialmente compensato bene dall’inserimento di spunti psichedelici, ma anche qua spesso c’è carenza di idee e non sempre ci lascia convinti al cento per cento come già detto all’inizio, ma non lo dico per penalizzare la band, anzi!
Il risultato comunque è ampiamente promosso, ma per un vero salto di qualità mi aspetto altri lavori con ancor più carattere; ampiamente consigliato agli amanti del genere.

Track by Track
  1. Swirlin rings of Saturn 70
  2. XXI Century Riots 75
  3. Tafassaset 70
  4. Interstellar gunrunner 70
  5. Primordial magma 75
  6. Entelodonts 65
  7. Electric dunes 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Dust » pubblicata il 05.02.2013. Articolo letto 1714 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.