Psychofagist «Unique Negligible Forms» (2012)

Psychofagist «Unique Negligible Forms» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1435

 

Band:
Psychofagist
[MetalWave] Invia una email a Psychofagist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Psychofagist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Psychofagist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Psychofagist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Psychofagist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Psychofagist

 

Titolo:
Unique Negligible Forms

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marcello :: Bass, Vocals
Stefano :: Guitars, Backing Vocals, Sax, Metak Weevil
El Ducaconte :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
6' 23"

 

Formato:
Vinile 7"

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Avete presente una pistolettata all’improvviso in pieno cuore? E’ veloce, letale e ha una durata di qualche millesimo di secondo. Degli italianissimi Psychofagist posso dire che Mike Patton sarebbe fiero di loro ma probabilmente anche molti altri artisti folli che propongono qualcosa che va al di là dello stesso concetto di estremo.
“Unique.Negligible.Forms” è un EP in formato vinile 7’’, piccolo e crudele in tutta la sua forma. Non supera i sette minuti di durata e merita tutti gli ascolti possibili che possiate concedergli poiché al suo interno accade tutto. Gli Psychofagist sono la forma più vera della musica instabile e per sua natura imprevedibile, stuzzica costantemente l’ascoltatore abituato all’estremo e, classificandoli, potremmo dire che il loro AvantCore/JazzGrind conferisce ancora più interesse all’ascolto.
C’è di tutto, dal metal estremo al noise, dalla power violence più punk alle incursioni di cieca furia ritmica e il tutto è dotato di una precisione millimetrica mentre urli disumani compiono il resto.
Tutti gli ascoltatori dell’estremo si segnino questo nome se non li conoscono. La loro discografia va avanti da quasi dieci anni, è tempo di celebrare chi davvero ci sa fare.
Grandiosi!

Track by Track
  1. Unique.negligible.forms 80
  2. Inverted Fobia 85
  3. Bonehead (Naked City cover) [feat. Napalmed] 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
79

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1435 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.