Red Sky «Origami» (2012)

Red Sky ŤOrigamiť | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
2006

 

Band:
Red Sky
[MetalWave] Invia una email a Red Sky [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Red Sky [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Red Sky [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Red Sky [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Red Sky

 

Titolo:
Origami

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Red Sky:: Guitars
Samuele Faulisi :: Piano, Mandolin
Mauro Garau, Renzo Cappai :: Bass
Laura Balbinot :: Cellos
Enrico Ballardini :: Poetry Reading
Aurora Rosa Savinelli :: Vocals
Alberto Bernasconi :: Vocals

 

Genere:

 

Durata:
49' 24"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo l’EP “Tra l’Ombra e l’Anima” datato 2010, il progetto Red Sky ritorna con un album in cui raggiunge una teatralità disarmante riuscendo a mescolare suoni, luci, colori, ombre, poesia, declamazioni, atmosfere eteree, melanconiche, romantiche, accese e dotate di melodie che fluiscono leggere restando stampate nella mente senza risultare violente nel loro incedere.
Alzo davvero le mani stavolta! Che Red Sky fosse un bravo chitarrista estroso e creativo si sapeva ma con “Origami” si è verificato un importante passo avanti. Non a caso ho utilizzato il termine “teatrale” in quanto di teatro c’è molto nelle composizioni dell’artista. Un sipario che si alza con “Gocce Di Eternità” (che funge da intro) e che si richiude con “Alla Prossima (Forse Un Giorno Ci Rivedremo)” oppure con la bella “E Poi Silenzio Pt.2 - Acoustic Version (bonus track)” a seconda di quale versione del platter possedete ma che comunque sia è impossibile da non acclamare a gran voce come un’altra “opera degna di tutti gli ascolti possibili” se mi passare un’autocitazione proveniente dalla scorsa recensione poiché ancora della stessa buona qualità stiamo parlando anzi, stavolta molto di più.

Brillano completezza e spessore nei brani di Red Sky rispetto al passato, una maggiore maturità stilistica, melodie semplici ma ricercate che sanno far sognare e di certo emozionare. Possiamo certamente dire che ogni brano è una parte di Red Sky, un tassello che va a comporre l’immagine in totale.
Descrivere il tutto ulteriormente equivale un po’ a rovinarvi la sorpresa quindi, giacché “Origami” merita davvero immergetevi in queste poesie, in questi pensieri, racconti o comunque vogliate chiamarli.
Disco per gente sensibile. Astenersi soli amanti del metal estremo.

Brillano completezza e spessore nei brani di Red Sky rispetto al passato, una maggiore maturità stilistica, melodie semplici ma ricercate che sanno far sognare e di certo emozionare.
Descrivere il tutto ulteriormente equivale un po’ a rovinarvi la sorpresa quindi, giacché “Origami” merita davvero immergetevi in queste poesie, in questi pensieri, racconti o comunque vogliate chiamarli.
Disco per gente sensibile. Astenersi soli amanti del metal estremo.

Track by Track
  1. Gocce Di Eternità (Intro) 80
  2. Temporale Notturno 75
  3. Andalusia (Nostalgia Di Un Tramonto) 70
  4. Ti Ho Sfiorata Nei Miei Sogni 70
  5. La Notte Si Innamorò Del Sole 65
  6. Il Filo Rosso 70
  7. La Voce Dei Tuoi Occhi Che Mi Rende Pazzo 70
  8. Origami 80
  9. Alla Prossima (Forse Un Giorno Ci Rivedremo) 75
  10. L'Ultimo Petalo (feat. Alberto Bernasconi) 70
  11. L'Ultimo Petalo - Acoustic Version (feat. Alberto Bernasconi) [Bonus Track] 70
  12. E Poi Silenzio Pt.2 - Acoustic Version (feat. Aurora Rosa Savinelli) [Bonus Track] 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 2006 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.