Clairvoyants «The Shape Of Things To Come» (2012)

Clairvoyants «The Shape Of Things To Come» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1255

 

Band:
Clairvoyants
[MetalWave] Invia una email a Clairvoyants [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Clairvoyants [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Clairvoyants [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Clairvoyants

 

Titolo:
The Shape Of Things To Come

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Gabriele Bernasconi :: Vocals
Marco De Martini :: Guitar
Luca Princiotta :: Guitar
Paolo Turcatti :: Bass
Manuel Pisano :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
57' 19"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ritornano i Clairvoyants e stavolta ci portano delle liete novità, prevedibili se vogliamo ma non per questo meno importanti: l’addio al passato. Come si sa, la band era identificabile solo come tribute band degli Iron Maiden e questa storia è andata avanti anni fino alla pubblicazione del loro debut “World To The Wise” (2009) ma è con quest’ultimo “The Shape Of Things To Come” che finalmente la band di Dickinson e soci appare solo come un timido alone di influenze sparse che di certo non disturbano né abbassano qualitativamente la proposta della band lombarda.
Senza girarci troppo attorno, i nostri hanno composto un disco coi fiocchi, di puro Melodic Heavy Metal con scelte stilistiche anche derivanti dal Power Metal e per completare l’opera la ciliegina sulla torta è costituita anche da fugaci e furtivi sguardi verso il mondo del Progressive (“Horizon Calling”).

Il vocalist Gabriele Bernasconi è all’apice della forma e dà un’ottima impressione dall’inizio alla fine del platter assieme ai soci musicisti estremamente talentuosi che abbiamo avuto modo di apprezzare negli anni ma che ora, a mio parere, sono arrivati ad un livello di gusto estetico davvero convincente in toto e lo stile dei Clairvoyants inizia a farsi sentire ed a riconoscere.
E’ importante farvi presente che ogni elemento sono è al suo posto e che la produzione è eccellente, prova di un enorme impegno e di grande professionalità.
Doveroso l’ascolto di “I Don't Believe Their Lie”, “The Shape Of Things To Come” e la buonissima “Prometheus” senza dimenticarci l’energica e impeccabile “To Heaven And Back”, tracce su cui non ho davvero nulla da dire tanto sono costruite in modo opportunamente dignitoso e ricche di soli dal gusto e personalità incredibilmente elevati!
E’ proprio vero, con meno bagagli si va più lontano e più velocemente! Ottimo lavoro ragazzi!

Track by Track
  1. No Need To Surrender 75
  2. I Don't Believe Their Lie 80
  3. Endure And Survive 75
  4. Just The Same Story 80
  5. The Shape Of Things To Come 75
  6. Prometheus 80
  7. The Only Way Out Is Through 80
  8. Sinner's Tale 70
  9. To Heaven And Back 80
  10. Here Today Gone Tomorrow 65
  11. Horizon Calling 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 95
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
77

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1255 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.