Burning Nitrum «Pyromania» (2012)

Burning Nitrum «Pyromania» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Karmator »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1548

 

Band:
Burning Nitrum
[MetalWave] Invia una email a Burning Nitrum [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Burning Nitrum

 

Titolo:
Pyromania

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Dave Cillo - Vocals
Alessandro De Rocco - Guitar
Francesco Vivarelli - Guitar
Fabrizio Gigante - Bass
Dario D'ambrosio - Drums

 

Genere:

 

Durata:
21' 44"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Drizzate le orecchie metallari, questo debutto da parte dei Baresi Burning Nitrum ci riporta nelle fredde terre inesplorate del old schola thrash metal. Una band che profuma ancora come la macchina appena comprata dalla concessionaria, un profumo che non si scorda mai. Pyromania signori è tutto ciò che un gruppo alle prime armi deve possedere: idee, riff, cattiveria e tecnica. Echeggiano in lontananza i suoni di un primitivo thrash tedesco, diretto, incisivo e senza pietà. Sono 5 le tracce che vi aiutano a comprendere perfettamente le mie parole, e subito la opening-track non ci delude. Una strumentale pazzesca che non lascia dubbi su quanto questi giovani e talentuosi ragazzi hanno da offrirci, "Enter the Fire" quindi ci fa letteralmente entrate in questo piccolo paesaggio musicale di fuoco e fiamme. Ora però è ora di metal, è ora di "Thrash Time" che con chitarre sporche, voce urlata alla Slayer e batteria che ci martella i timpani senza pietà toglie qualsiasi dubbio dalle nostre menti. E' davvero il passato che torna a vivere, fortunatamente perché negli ultimi tempi abbiamo bisogno di ragazzi affezionati al vecchio stile. "Death Upon You" continua sul filo della vio-lenza e ciò non può che farci felici. L'elemento che mette più brutalità secondo me è senza dubbio l'uso della voce di Dave Cillo, dona sfaccettature davvero cattive e accompagna bene il lavoro svolto dalle chitarre. "Old School Anthem" non ci permette di riprendere fiato e dobbiamo correre insieme a loro altrimenti verremo schiacciati dalla loro potenza sonora. Ottimo Dario alle pelli, unica vera pecca secondo me il basso che purtroppo non si sente molto, elemento fondamentale per chi vuole suonare old scholl ragazzi. L'ultima e title-tack "Pyromania" con una partenza in sordina ci butta di forza nel vecchio e buon mosh-pit. Belle le distorsioni e gli effetti, belli i riff, bello tutto anche la registrazione. La copertina colpisce molto sapendo che non sono sotto contratto con nessuna etichetta nemmeno indipendente. Che dire quindi? Ragazzi avanti col prossimo CD perché qui abbiamo bisogno di voi!!

Track by Track
  1. Enter the Fire 90
  2. Thrash Time 95
  3. Death Is Upon You 95
  4. Old School Anthem 95
  5. Pyromania 95
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
91

 

Recensione di Karmator » pubblicata il --. Articolo letto 1548 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.