Nodrama «The Patient» (2012)

Nodrama «The Patient» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
383

 

Band:
Nodrama
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nodrama [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Nodrama

 

Titolo:
The Patient

 

Nazione:
Paesi Baschi

 

Formazione:
Aimar Antxia :: Vocals
Koldo Gorozica :: Guitars
Iker Llona :: Guitars
Xabier Altzugarai :: Bass
Nikola Goñi :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
45' 3"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Interessante la proposta del quintetto dei Nodrama! La band, proveniente dai Paesi Baschi, dopo il full datato 2008 e intitolato “I Mind”, rilancia quattro anni dopo la posta con un’espressione maggiore e con un gradevolissimo album (“The Patient” per l’appunto) che prende in esame tutte le forme del Melodic Death Metal/Groove Metal modernissimo e, dopo averlo sciacquato abbondantemente in acque svedesi, lo mescola sapientemente con una sorta di Heavy Metal all’avanguardia dai suoni “gentili”, ovvero mai troppo estremo, estremamente melodico e fruibile, un tantino commerciale (che male non fa a volte) e veramente di buonissima fattura, per altro il platter si avvale di un’ottima produzione che esalta al meglio ogni nota ed ogni riff.
Originale soprattutto per quanto riguarda il taglio delle voci, sporche quanto basta per non allontanarsi troppo dalla proposta Heavy iniziale ma non si sente un growl o uno scream che sia uno.
Molti potranno già porre le mani avanti ritenendo questo lavoro come uno scialbo prodotto uscito dalla mente di cinque musicisti iberici che vogliono mascherare un discutibile Metalcore. Siamo seri, nel 2012 non avrebbe più molto senso proporre una minestrina riscaldata benché moltissime band lo facciano ancora! Non è certo il caso dei Nodrama che, avvalendosi di armi ben affinate, hanno utilizzato un songwriting che funziona perfettamente.
Consci del fatto di aver creato un disco di semplici strutture armoniche e ritmiche (e nemmeno sempre poi) non si lasciano intimidire da potenziali colleghi ed hanno certamente tirato fuori qualcosa di degno per fare il gran passo.
Catchy come non mai, specialmente nei ritornelli, i nostri, benché estremamente easy listening quanto a incipit possono vantare una release di tutto rispetto. Ma i Nodrama non sono tutta melodia e smielatezza, tutt’altro: il lavoro dei chitarristi e del basso praticamente sempre ritmico è eccellente e così per quanto riguarda il drumming anche se le lodi maggiori se le prende Aimar Antxia, singer che ha fatto davvero la differenza. Probabilmente con un altro cantante al suo posto, tante rose e fiori sarebbero venuti meno ma in fondo coi “se” e coi “ma” la storia non si fa per cui beccatevi questo piacevole disco di una band della quale sentiremo presto altre nuove.

Track by Track
  1. The Bite 70
  2. Tail Nailed Fish 70
  3. Visions 75
  4. One More Step 70
  5. Power Of Lavishness 75
  6. Waiting 75
  7. Undefined 70
  8. The Patient 70
  9. All Behind 75
  10. Believer 70
  11. Untouchable Treasure 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
73

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 383 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.