Gabriele Bellini «Recreation» (2012)

Gabriele Bellini «Recreation» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1440

 

Band:
Gabriele Bellini
[MetalWave] Invia una email a Gabriele Bellini [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Gabriele Bellini [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Gabriele Bellini [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Gabriele Bellini [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Gabriele Bellini [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Gabriele Bellini

 

Titolo:
Recreation

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:

 

Genere:

 

Durata:
32' 27"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Fermare Gabriele Bellini significherebbe fermare un estro creativo a livelli indiscutibili, ecco il motive per cui il nostro amico chitarrista non riesce a starsene fermo per più di un mese che subito se ne esce con qualcosa di interessante.
“Recreation” è un’ulteriore tassello da aggiungere ai dischi che abbiamo recensito sul suo conto. Lo abbiamo visto in molti progetti, in molti gruppi, in veste solista, da ospite, da produttore, da compositore e chi più ne ha più ne metta. Ora la vena espressiva di Bellini ha raggiunto un’altra dimensione, incentrata per il 90% su atmosfere elettroniche.
In “Recreation” la chitarra non svolge il ruolo solista a cui Bellini ci ha abituati nei suoi precedenti lavori ma invece tende a fondersi con tutto il resto creando un amalgamarsi di strani mondi futuristici a cavallo tra l’onirico e la colonna sonora di un videogioco moderno.
Fa il suo ingresso anche una timida chitarra acustica qua e là, unico appiglio verso le vecchie tendenze del Bellini di presentarci il suo strumento musicale portante in fase di re indiscusso.
Non possiamo considerare “Recreation” come un disco di un guitar hero ma nemmeno un disco in cui la chitarra svolge uno dei suoi classici ruoli chiave di accompagnare o esprimere emozioni tramite lunghi soli; niente di tutto questo. Qui ciò che troviamo è più sperimentale, più intimo, apparentemente più freddo data l’eccezionale presenza di synth e ritmi elettronici ma non per questo dotato di meno fascino, del resto la chitarra c’è sempre, anche se mascherata e truccata in modi diversi.
“Recreation” è il lato sperimentale ed elettronico della ricerca musicale di Bellini, è qualcosa che potrebbe non piacere di primo acchitto ma che, con ripetuti ascolti e concentrazione, potenzialmente avrebbe da offrire molto per orecchie ben allenate e per una mentalità aperta.
Astenersi persone con gusti musicali ristretti. Qui si gioca pesante.

Track by Track
  1. Plastic Head- Kaos Planet 70
  2. Ahead- X Time 75
  3. Regene 75
  4. Out Now the Miracle 75
  5. Beat Bop & Space 80
  6. Air 80
  7. Velociraptor Android 70
  8. Spiraldance 60
  9. The Day Of Mind 70
  10. Stop the Geiger 70
  11. Purity 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
74

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1440 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.