Duality «Chaos Introspection» (2012)

Duality «Chaos Introspection» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
907

 

Band:
Duality
[MetalWave] Invia una email a Duality [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Duality [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Duality [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Duality

 

Titolo:
Chaos Introspection

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Giuseppe Cardamone :: Guitar, Vocals, Violin
Diego Bellagamba :: Guitar
Tiziano Paolini :: Basso
Luca Giacani :: Batteria

 

Genere:

 

Durata:
19' 46"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Nati nel 2003 sotto forma di band Death Metal ma presto decisa a cambiare le carte in tavola, la realtà dei marchigiani Duality è arrivata alla pubblicazione del secondo EP. Rispetto al passato sono cambiati diversi elementi sostanziali: innanzitutto chi siede dietro le pelli in “Chaos Introspection” non è colui che poi ha proseguito nel progetto e poi la totale ricerca musicale che è scaturita col tempo e che differenzia in modo così pesante il loro vecchio sound.
Qui c’è stata una svolta che ha alleggerito il suono ma che lo ha portato a livelli maggiormente tecnici essendo improntato verso una sorta di AvantGarde Metal che rende i cinque brani piuttosto atipici e di non facile etichettatura essendo composti da una miriade di influenze come il Jazz, il Funk, l’Ambient e addirittura la musica zigana (come potrete notare nella title-track).
“Chaos_Introspection” è soltanto il primo vagito di una band che ha cambiato bandiera volutamente e sta cercando di compiere una ricerca musicale più ampia rispetto al vecchio Death Metal –probabilmente a loro opinione non abbastanza stimolante- per cui la scelta di accogliere altri generi e tentando una conseguente miscelatura è ben accetta e auguro davvero di trovare la propria strada.
Per ora posso dire certamente che le cinque canzoni ivi contenute suonano alquanto strane all’inizio e richiamerebbero non poco la scena Math Metal se la produzione fosse stata curata di più, ecco perché posso considerare “Chaos_Introspection” più una sorta di demo per il momento, una demo tuttavia formata da buone idee ancora da perfezionare ma che già lasciano piacevolmente intuire che i “Duality”, con il dovuto impegno, potrebbero creare un futuro ottimo disco. Di certo suonano originali, questo è indubbio.

Track by Track
  1. 10 66 - 40.5 65
  2. Chaos_Introspection 75
  3. Intuition of Disorder 70
  4. Natural Seizure Syndrome 65
  5. Hybrid Regressione 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
69

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 907 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.