Sworn To Oath «Leave You For Dead» (2011)

Sworn To Oath «Leave You For Dead» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
532

 

Band:
Sworn To Oath
[MetalWave] Invia una email a Sworn To Oath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sworn To Oath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Sworn To Oath

 

Titolo:
Leave You For Dead

 

Nazione:
Inghilterra

 

Formazione:
Dave Leese :: Vocals, Guitar
Tom Shaw :: Vocals, Bass
Al Junior :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
14' 42"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Tempo di EP di debutto per inglesi Sworn To Oath, band che viene definita tra le migliori nuove proposte in ambito Heavy Metal della Gran Bretagna ed oltre nonché la “unsigned band” più brillante.
Con questi presupposti, di natura, mi ritrovo già a mettere le mani avanti poiché quando un prodotto viene presentato in modo quasi eccessivamente buono qualcosa puzza di sicuro.
Questo primo vagito discografico degli Sworn To Oath, chiamato “Leave You For Dead”, lo possiamo annoverare tra gli “assaggini gustosi” di questo 2011 che sta volgendo al termine.
Ora, se il naso non m’inganna, non mi sembra proprio che io debba gridare al miracolo di avere tra le mani chissà quale rivelazione del decennio perché sull’EP i nostri, sì ci sanno davvero fare sugli strumenti, ma tutta questa originalità proprio non riesco a trovarla.

Si lasciano molto andare, questo è evidente, ma più che suonare del Groove Metal a tratti eccessivamente melodico e contornandolo di riff presi in prestito un po’ ovunque, non vedo altro. Sì, belle voci, buoni suoni e ritmi precisi ma sperimentazione zero. Come si suol dire, molto mestiere e poco cuore oppure molto cuore ma troppo selvaggio. Difficile trovare una piega precisa al disco né trovo motivazioni per farmi colpire da tali brani che, sì, per carità, appaiono gradevoli e di facile presa ma ho il fondato sospetto che la band tenda a puntare molto sull’apparire catchy più che proporre qualcosa di veramente innovativo, da come viene presentata.
E’ anche vero che questo è solo un EP per ora ma spero di cambiare opinione in quanto, per ora, è piuttosto negativa al riguardo.

Track by Track
  1. Last Call 50
  2. (Everything) Reminds Me Of You 45
  3. False Promise 50
  4. Leave You For Dead 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 50
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
54

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 532 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.