Army Rising «Impeding Chaos» (2011)

Army Rising «Impeding Chaos» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
311

 

Band:
Army Rising
[MetalWave] Invia una email a Army Rising [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Army Rising [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Army Rising

 

Titolo:
Impeding Chaos

 

Nazione:
Irlanda

 

Formazione:
Noel :: Vocals, Guitar
Tony :: Guitar
Garreth :: Guitar
Louis :: Bass
Ted :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
49' 3"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ci è giunto da poco questo debut-album degli irlandesi Army Rising, giovani metalheads pieni di entusiasmo e di desiderio di scaricare milioni di watt addosso ad altrettanti giovani ascoltatori, per la maggior parte colpevoli dell'unico crimine di non essere nati nell'anno giusto e quindi di non aver potuto ascoltare i grandi dischi hard 'n' heavy/thrash metal delle band cui gli Army Rising fanno continuo e incessante riferimento.
Pantera, AC/DC, Metallica, Iron Maiden e Megadeth sono solo alcune delle stucchevoli influenze verso cui i nostri attingono sempre più in ogni brano generando, almeno da parte mia, una noia pazzesca mista a insofferenza per i suoi ben cinquanta minuti di nulla.
La bravura tecnica è sufficiente ma per quanto riguarda il gusto ancora non ci siamo proprio, troppi rimandi e quasi nessuna personalità. Mi sembra di ascoltare un minestrone dei mostri sacri di cui sopra eppure “Impeding Rising” sta avendo una gran pubblicità nell'ambiente e gode di ottimi aggettivi per altro, che lo definiscono “la cosa più bella che possa essere mai uscita dall'Irlanda”. Francamente non so quanto sia costruttivo che mi metta a smontare l'affermazione che ho citato poc'anzi, risulterei offensivo per l'agenzia pubblicitaria che sta dietro la band e non farei altro che continuare a osannare una tradizione fatta di folk, musica secolare, birra, paesaggi meravigliosi e whiskey d'annata.
Appurato che gli AR non sono assolutamente un vanto per l'Irlanda, posso iniziare a tirare giù dagli scaffali della mia libreria “Rust In Peace” e “Ride The Lightning” ed ascoltarmeli per la cinquecentesima volta invece di ricominciare a sentire per la quarta volta consecutiva “Impeding Chaos” che non credo proprio possa essere considerato un disco all'altezza di altrettante uscite di band emergenti con la sua totale prevedibilità.
Sufficiente giusto per la produzione.

Track by Track
  1. Who I Am 60
  2. Destination Grave 55
  3. War 60
  4. Lost Generation 60
  5. Tyrant 55
  6. I'm Dead 50
  7. If You Want Peace 60
  8. Strength Of None 50
  9. Fallacy 65
  10. Visions 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 40
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
58

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 311 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.