Necroshine «Diabolicunt» (2011)

Necroshine «Diabolicunt» | MetalWave.it Recensioni Autore:
June »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
966

 

Band:
Necroshine
[MetalWave] Invia una email a Necroshine [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Necroshine [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Necroshine [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Necroshine [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Necroshine

 

Titolo:
Diabolicunt

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marco - guitar
Mirco - bass
Matteo - vocals
Stefano - drums

 

Genere:

 

Durata:
19' 8"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ritornano i Necroshine dopo l'album del 2008 intitolato “New Era Of Chaos”, non sempre riuscito e molto legato ai soliti canovacci black metal, con un nuovo EP di quattro tracce, con un sound parzialmente rinnovato. La prima buona scoperta è quella di un suono più verace in fase di registrazione, con suoni di chitarre più caldi e una batteria più credibile, che ci portano direttamente all'altro aspetto fondamentale del mini album, ossia l'inserimento di fraseggi accostabili ad una produzione più orientata verso il death; vengono così in mente band quali Deicide e Morbid Angel, anziché i soliti nomi svedesi o norvegesi, comunque non completamente abbandonati. Devo dire che come riproposta di certe sonorità è un disco parecchio godibile, suonato con estrema convinzione e interpretato con evidente energia maligna, e perciò consigliato agli appassionati.
Purtroppo duole constatare che in fin dei conti non v'è nessun accenno a strutture più ricercate, magari alternative (nel senso letterale del termine, non nel genere musicale). “Horned God”, “Diabolicunt” rappresentano un rituale blasfemo, corredato da una grafica perversa che non lascia dubbio alcuno, dedicato ad appassionati di band come i Cadaver (quelli di Necrosis, per capirci) o dei gruppi citati in precedenza, con un tocco di black metal.

Track by Track
  1. Where Is Your God Now 70
  2. Diabolicunt 70
  3. Horned God 70
  4. The Martyrdom To Proclaim The New Faith 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di June » pubblicata il --. Articolo letto 966 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.