Spanking Hour «Revo(so)lution» (2010)

Spanking Hour «Revo(so)lution» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1192

 

Band:
Spanking Hour
[MetalWave] Invia una email a Spanking Hour [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Spanking Hour [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Spanking Hour [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Spanking Hour [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Spanking Hour

 

Titolo:
Revo(so)lution

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Franco Campanella - vocals
John K. Sanchez - guitars
Quinta - bass
Gio - drums

 

Genere:

 

Durata:
46' 2"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ed ecco che questo nuovo anno già ha portato qualcosa di sensazionale nelle mie orecchie (e speriamo in molte altre): il primo bell’album degli italiani Spanking Hour.
Mixato nei leggendari studi della Nadir Music da Tommy Talamanca & Co. eccovelo qui! Si chiama "Revo(so)lution" e dietro a questo emblematico doppio senso si cela una buona musica fatta di ritmi terremotanti, chitarroni dal suono caldo e crudele e voci cariche di rabbia e carisma.
Il disco in sé per sé rappresenta un’enorme ventata fresca in un genere nel quale plurime band hanno sempre avuto tanto da dire e stava davvero per trasformarsi in qualcosa di assolutamente stereotipato ed inutile ma ecco che invece, quando le speranze stavano per lasciarci, il quartetto ivi recensito ha pensato bene di mettersi sotto e proporre qualcosa di nuovo nonostante tutto.
C’è hardcore nel sound degli SH ma anche del thrash dei migliori Pantera e quindi tracce di southern metal “american style” oltre che dello stoner e delle soluzioni puramente heavy; melodia a piccole dosi sopra a ritmi precisissimi e di interessante fattura.
Uscito da pochissimo e già tutti ne parlano e ne discutono per la sua enorme originalità e per il contributo che sta dando la band per portare al massimo delle forze questa commistione di generi che tra loro legano soltanto se chi si trova dietro allo strumento sa il fatto suo, caso degli SH infatti che ci danno dentro per tre quarti d’ora e più con assoluta ferocia e determinazione.
Assolutamente un disco valido da ogni punto di vista. Produzione ottima e canzoni che funzionano, formula perfetta devo dire. Un album che deve senz’altro comparire in bella vista nella vostra collezione.

Track by Track
  1. Pillow 70
  2. Reason Of My Enemy 80
  3. Forgive Me 80
  4. Glances 75
  5. The Regression 65
  6. Leash 75
  7. Consequences 65
  8. Revo(so)lution 70
  9. Device 70
  10. Anymore 80
  11. The Pain Becomes My Treasure 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
76

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1192 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.