Terminal Sick «Diagnosis» (2010)

Terminal Sick «Diagnosis» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1100

 

Band:
Terminal Sick
[MetalWave] Invia una email a Terminal Sick [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Terminal Sick [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Terminal Sick [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Terminal Sick

 

Titolo:
Diagnosis

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Roberto Montanari :: Vocals
Davide D'amato :: Guitar
Francesca Pezzoli :: Bass
Diego Ferri :: Dj, Samples
Alessio Chierici :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
48' 44"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Primo e importante debutto per gli emiliani Terminal Sick. Il loro è un sound già sperimentato in quanto i nostri propongono un Hardcore-Alternative Metal ma i nostri lo hanno mescolato a dovere con della buona elettronica (specie sui loop ritmici). Già sperimentato è vero ma non per questo all'impatto i nostri sanno di “già sentito”, specie in questo ultimo lustro.
Sì, verrebbero in mente i primi Limp Bizkit ed i primi e migliori Linkin Park ma staremmo troppo lungi dal descrivere il sound dei TS poiché la band italiana offre un altro sbocco sonoro, quello della violenza Hardcore, con cui infarcisce non poco i brani.
Ogni tanto purtroppo arrivano a punte di EmoCore e Metalcore più sterotipato, aiutati anche da riff che devono la sua provenienza da un ambiente musicale più orecchiabile ma non per questo il disco mi è sembrato mediocre, anzi, ho riscontrato una discreta vena creativa nei TS.

I chitarroni e il drumming poderoso aiutano ma a mio avviso è con la componente puramente elettronica che i nostri si fanno senz'altro riconoscere: samples inseriti senza strafare che aiutano gli exploit ritmici in punti ove le canzoni risulterebbero troppo piatte o peggio ancora vuote per cui direi che come originalità non è niente male.
Certo è da dire che entrare in una scena del genere, con un sound come quello dei TS, attualmente non è il massimo della facilità, anzi, l'impresa mi sembra ardua ma il prodotto, oltre che commerciabile mi sembra valido e anche la qualità sonora è degna di essere denominata “professionale”. Auguro tutto il meglio ai Terminal Sick.

Track by Track
  1. Deep Coma 70
  2. Living Injection 70
  3. Android 80
  4. Blind War 75
  5. Psychical Analysis 75
  6. Useless Hope 70
  7. Terminal Sick 70
  8. Unnatural 80
  9. My Pain 70
  10. Forever Alone 70
  11. Deep Coma (RMX) 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1100 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.