Kiju «Ignite The Revolt» (2010)

Kiju «Ignite The Revolt» | MetalWave.it Recensioni Autore:
lacrima »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
992

 

Band:
Kiju
[MetalWave] Invia una email a Kiju [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Kiju [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kiju [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Kiju

 

Titolo:
Ignite The Revolt

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Vitto - vocals
Cafa - bass and vocals
Cance - guitar
Bob - guitar
Mich - drums

 

Genere:

 

Durata:
33' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Kiju sono una band che arriva dalla Toscana, più precisamente da Firenze e contorni e stamattina quando mi è arrivato il disco nella buchetta della posta sono stata subito curiosa di saperne di più. Così cercando qualche informazione ho saputo che i nostri hanno già un poco di esperienze : attivi dal 2001 è la terza release dei ragazzi e mi sento quindi onorata di recensirli per Metalwave.
Kiju è sinonimo di thrashcore di alta qualità. Questo ho imparato ascoltando questo full lenght dal nome di “Ignite the revolt”, costruito da 10 mattoni ottimi, dieci tracks infuriate, scatenate, violente e affamate , dieci canzoni che divorano la rabbia che troviamo tra il diaframma e lo stomaco, insomma la rabbia più assassina. L’album mi ha completamente svuotato rendendomi libera da tutti quei freni che il nostro super io convenzionale ci impone.
Il thrashcore o il thrash più in generale è una passione che ti mangia da dentro, un fuoco (e io lo so bene, vi assicuro) che brucia. Il thrash o lo si ama o lo si odia. I Kiju lo amano e lo amano suonare con violenza, con quei riff affannati con quei passaggi straziati con quella voce posseduta (da chi? Dal demone della musica).
Questo mi hanno trasmesso i nostri amici fiorentini. Potrei stare ore a parlarvi di tecnica o di linea melodica, ma l’unica cosa che mi sento di aggiungere è che questo album accende qualcosa in chiunque lo ascolti, che vi possa piacere o non piacere il thrash, amerete i Kiju comunque se il vostro spirito arde della medesima passione.

Track by Track
  1. Spark 65
  2. Ignite The Revolt 80
  3. New World Oblivion 65
  4. Breathe Or Suffocate/Resurrection 75
  5. Spinning Vultures 70
  6. Clouds Start To Burn 70
  7. J.J. Snowballing 75
  8. Disaster 65
  9. Impossible To Say Which Was Which 75
  10. Endless Storm 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di lacrima » pubblicata il --. Articolo letto 992 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.