Simus «Human Prison [EP]» (2010)

Simus «Human Prison [ep]» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1145

 

Band:
Simus
[MetalWave] Invia una email a Simus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Simus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Simus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Simus

 

Titolo:
Human Prison [EP]

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Cosimo D'Elia :: Vocals
Luca Pace :: Guitars
Denis Pace :: Bass
Marco Gerosa :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
29' 34"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Simus, originari di Como, sono il risultato di un progetto grande, ambizioso e insolito, ossia di FARE musica il più originale possibile affiancandola (e completandola) con altre forme espressive dell'arte al fine di coinvongere maggiormente l'ascoltatore. Ci piace!
Detto fatto: appena mi sono trovato sulle mani Human Prison mi sono effettivamente posto la domanda “ma questi sono dei geni oppure dei grandissimi paraculi?”, la risposta al mio quesito è arrivata dopo venti secondi di play su “Copper Trunks”, una folle e schizofrenica apertura a quello che sarà l'EP per intero.

Tolto il fatto che la copertina è il più affascinante, sofferto e passionale biglietto da visita di un gruppo che io abbia visto lungo l'anno domini 2010 (realizzata per noialtri dal pittore Rosario Chinello al quale mando i miei più sentiti complimenti!), continuo con l'ascolto e ogni minuto ed ogni secondo degli spettri sonori dei brani mi sembrano più che originali, geniali!

Da una base puramente Progressive Rock moderna si arriva -anche in modo repentino- a soluzioni folli, sfuriate improvvise e apparenetemente immotivate, ad atmosfere evocative al massimo.
Mi verrebbero in mente i Tool meno storti e gli A Perfect Circle sotto acido ma non renderei a pieno l'idea; è per questo che consiglio tutti voi di dare una possiblità a questa grande band e di cercare di entrare nel loro mondo fatto di una musica che raccoglie la sfida di essere stravolta e rielaborata per aprirci le porte per una dimensione mentale diversa da quella che siamo soliti attraversare.
La musica è questo: ricerca dell'infinito, del Tutto e come posso non essere contento di aver provato questa emozione continua per mezzora?
Grazie Simus e complimenti per il vostro progetto!

Track by Track
  1. Copper Trunks 70
  2. Little Hunters Of Waves 70
  3. Human Prison 70
  4. L'Uomo Di Kariot 75
  5. Drops And Lies 75
  6. Red And Black 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1145 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.