Runover «Rage Pain Fear» (2010)

Runover «Rage Pain Fear» | MetalWave.it Recensioni Autore:
fabio HC »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1469

 

Band:
Runover
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Runover [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Runover

 

Titolo:
Rage Pain Fear

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Vitelli:: chitarra
Alberto Marzano:: batteria
Igor Giuliani:: basso
Marco Biagioli:: voce

 

Genere:

 

Durata:
16' 10"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dalla mente di Andrea Vitelli prendono vita i Runover. Il combo pistoiese intacca la scena metal con questo primo Ep autoprodotto, il quale con le sue quattro canzoni fa intendere le capacità del gruppo.
Per quanto riguarda chitarra, basso e batteria le sonorità proposte sono una miscela di thrash di stampo americano, senza però eccedere mai in smisurata violenza.
Da parte sua il cantante Marco da sfogo a tante sue qualità vocali quali scream e growl molto puliti. Questa particolarità avvicina stilisticamente il gruppo ai Pantera e ai connazionali Extrema, non rimpiangendo però la melodia molto nu metal.
La band toscana possiede molta originalità; ciò si nota subito con "Overrun", la quale rappresenta l'apertura del lavoro. La ripartenza è affidata all'ottima "Nowhere", non troppo simile alla precedente ma molto accattivante insieme ai suoi cori.
Nessun pezzo sembra annoiare l'orecchio durante l'ascolto con lo scorrere dell'Ep, anzi, già verso la terza traccia intitolata "Memory's Gone" la testa thrasher inizia a muoversi, segno che il lavoro convince e scorre bene.
Sorprendente la registrazione, ottima e con nessuno strumento messo in secondo piano.

Quello che mi stupisce e convince di questi ragazzi di Pistoia è il fatto che abbiano creato il gruppo solo nel febbraio 2010, e già a settembre dello stesso diano vita a quattro formidabili tracce da considerarsi veramente metal, sopratutto autoprodotte. La versatilità del frontman poi è stupenda, elemento importante che li porterà spero lontano.

Track by Track
  1. Overrun 90
  2. Nowhere 85
  3. Memory's Gone 85
  4. Bitter Blossom 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
85

 

Recensione di fabio HC » pubblicata il --. Articolo letto 1469 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.