NeverNight «NeverNight» (2009)

Nevernight «Nevernight» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
652

 

Band:
NeverNight
[MetalWave] Invia una email a NeverNight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di NeverNight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di NeverNight [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di NeverNight

 

Titolo:
NeverNight

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Stefano Bellon :: Lead Vocals
Andrea Colusso :: Guitars + Keys + Back Vocals
Dimitri Salomon :: Bass + Back Vocals
Andrea Cini :: Drums + Percussions + Back Vocals

 

Genere:

 

Durata:
53' 37"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2009

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Chi mette molto impegno nelle cose alla fine riesce nell'intento, questa regoletta sembrerà davvero stupida e pronunciata da mille individui diversi nel tempo ma è molto vera.
L'esempio vivente e lampante è rappresentato dai 50 minuti che ho appena passato ad ascoltare.
I profilicifi NeverNight sono un gruppo nato quasi dieci anni fa e, grazie al loro bagaglio tecnico, la band è riuscita fin da subito a collezionare diverse canzoni -poi proposte in chiave live- e riscuotendo un discreto feedback un po' ovunque, oggi anche qui, in quel di Metalwave.

Iniziando dalla buona copertina e finendo con l'ottimo sound generale i nostri hanno confezionato un buon full-lenght in piena chiave stilistica che va a toccare l'Heavy, lo Speed, il Thrash e per certi versi anche il Power. Il background in cui i nostri si muovono, quindi, è molto vario e strutturato in modo complesso ma questo non spaventa la band e una traccia dopo l'altra dimostra le sue qualità.
Perle del disco subito mi appaiono “Still Rage” e la sensazionale “Night Of Death” seguite da molte altre valide canzoni.

Il sound complessivo è molto variopinto di suoni diversi -nonostante non ci siano gran quantità di strumenti nella line-up- ma appare subito gran tecnica e arte sopraffina nel comporre canzoni e, soprattutto, nell'interpretarle. I ritmi sono ben improntati e i riff popolano tutto il disco rendendolo vintage ma allo stesso tempo fresco. Anche le voci son da lodare, essendo un gruppo in cui tutti cantano, perla rara oggi.
Non starò ad aggiungere altro se non che NeverNight è un disco che funziona molto bene e che merita un ascolto da parte vostra, forse anche più di uno.

Track by Track
  1. Intro 60
  2. NeverNight 65
  3. Still Rage 80
  4. Night Of Death 80
  5. Fly Part 1 55
  6. Fly Part 2 65
  7. The Reaper 65
  8. The Siege 60
  9. Metal Child 70
  10. Insanity 70
  11. The Road 70
  12. Prayer (Bonus Track) 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
68

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 652 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.