Adimiron «When Reality Wakes Up» (2009)

Adimiron «When Reality Wakes Up» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Cynicalsphere »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1301

 

Band:
Adimiron
[MetalWave] Invia una email a Adimiron [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Adimiron [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Adimiron [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Adimiron [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Adimiron

 

Titolo:
When Reality Wakes Up

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Spinelli – Vocals
Alessandro Castelli – Guitars
Danilo Valentini – Guitars
Federico Maragoni – Drums
Maurizio Villeato - Bass

 

Genere:

 

Durata:
58' 39"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2009

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Per chi, come il sottoscritto, segue l’evolversi della scena metal underground italiana da ormai dieci anni, questo dei nostrani Adimiron è stato uno dei come back discografici più attesi dell’anno appena trascorso. Avevo infatti lasciato la band nel 2004 con il precedente “Burning Souls”, album di buona qualità che aveva fatto guadagnare agli Adimiron una buona popolarità, grazie anche a concerti insieme a colleghi illustri del panorama metal mondiale. Da allora all’uscita del qui presente “When Reality Wakes Up” di mezzo ci sono stati un brusco cambio di line-up, con la fuoriuscita di 3/4 dei membri originali; lo spostamento del quartier generale della band da Brindisi a Roma; ed infine, un netto cambio stilistico, che vuole gli Adimiron di oggi ben lontani dal death degli esordi, a vantaggio di un thrash tecnico, più moderno, carico di groove, in cui melodia e assalti frontali vanno pari passo. Una scelta coraggiosa, ma quanto mai vincente, visti anche i risultati ottenuti.
Con “When Reality Wakes Up”, gli Adimiron del 2010 guardano a lidi d’oltreoceano, verso il modern thrash di scuola americana, quello più granitico e massiccio per intenderci, mai eccessivamente veloce nel suo incedere, ma quantomai capace di entrare in testa già dopo il primo ascolto. La lezione impartita da gente come Nevermore e Strapping Young Lad è stata assimilata a dovere dal quintetto capitolino, ma la differenza fra un disco fatto con lo stampino ed una piccola gemma sono le idee al suo interno. E le idee ai nostri certamente non mancano.
Prodotto egregiamente nei New Sin Studios, “When Reality Wakes Up” suona potente fin dalla sua prima nota, compatto e mai banale, grazie ad arrangiamenti coesi e qualitativamente elevati, in cui trovano spazio anche interessanti inserti elettronici. I riff di Alessandro Castelli, l’unico superstite della formazione originale, e Danilo Valentini contagiano fin dalle prime battute, alternando fraseggi oscuri e melodici di grandissimo gusto a riff marmorei come il genere richiede. Sopra le righe il drumming di Federico Maragoni: dinamico, preciso, fluido, senza sbavature. Ma a convincere più di tutti è la prova del nuovo singer Andrea Spinelli, ora novello Warrell Dane nel dare quel pizzico di maligna teatralità alla furia cieca scatenata dalla sezione strumentale, ora più Anselmo-oriented nelle atmosfere più cupe dei brani.
C’è quindi tutto quello che serve per dire di essere di fronte ad un platter interessante e, cosa più importante al giorno d’oggi, convincente. Il poker d’assi calato con l’introduttiva “Desperades”, la poliedrica “A Wrong Side Of The Town”, la melodica “Forgiveness” (sul cui arpeggio non si può rimanere indifferenti) e la catchy “Choice Of The Mask” è il risultato della maturità artistica raggiunta in questi anni dagli Adimiron, la cui nuova identità vince sugli spettri del passato. Il resto della tracklist, in cui vale la pena citare il riarrangiamento in chiave metal di “Spitfire” dei Prodigy e la rocciosa “Still Winter Within”, si mantiene su alti livelli, senza cali di tensione e conferma doti di personalità e songwriting invidiabili, con cui la band può permettersi di ambire a traguardi ancora più alti in futuro.
“When Reality Wakes Up” è dunque un ritorno più che gradito sulle scene per gli Adimiron. Speriamo ora di non dover attendere altri cinque anni per il suo successore. Nel frattempo, è giusto dire a questi ragazzi un meritato “Ben tornati!”.

Track by Track
  1. Desperates 85
  2. Wrong Side Of The Town 90
  3. Forgiveness 85
  4. Choice For A Mask 85
  5. Mindoll 75
  6. Das Experiment 80
  7. Spitfire 75
  8. When Reality Wakes Up 75
  9. Still Winter Within' 80
  10. Endeavouring 75
  11. Flag Of Sinners 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Cynicalsphere » pubblicata il --. Articolo letto 1301 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.