Loreweaver «Imperviae Auditiones» (2011)

Loreweaver «Imperviae Auditiones» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1199

 

Band:
Loreweaver
[MetalWave] Invia una email a Loreweaver [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Loreweaver [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Loreweaver

 

Titolo:
Imperviae Auditiones

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Barbara Rubin :: Vocals
Francesco Salvadeo :: Guitars
Giordano Mattiuzzo :: Bass
Lorenzo Marcenaro :: Keys
Claudio Cavalli :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
57' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Capolavoro! Sì, capolavoro chiamato “Imperviæ Auditiones” in quest'anno prolifico di buone uscite quale è questo! Un'ora di sano, tecnico, visionario e grandioso Progressive Metal come veramente di pochi, pochissimi ce ne sono.
La splendida e potentissima voce della brava singer Barbara Rubin vola spensierata tra le mille note perfette di musiche perfette, sia per la sua voce che da sole, non manca infatti la traccia strumentale dalle mille sorprese (“Ride The Owl “).
Un'ora in cui i pensieri vanno veloci come il vento sorretti dall'eccezionale mix di influenze metal ed elettroniche che la band riesce a mescolare con molta precisione.
E di precisione in questo gioiellino ce n'è molta, fermo restando che a volte può apparire totalmente fredda come musica, non è questo il caso comunque sia.

Di assoli pazzerelli, giochi di synth, suoni malati, effettistica varia, basso molto presente e ritmi dinamici al massimo qui ne troverete veramente a bizzeffe e fareste bene a dedicare non uno ma almeno tre ascolti di seguito poiché ne vale realmente la pena.
La band sa il fatto suo in tutto e per tutto e lo dimostra in modo maturo e professionale.
Non dovete far altro che fare vostro questo album, trattarlo bene, mettervi delle cuffie, isolarvi dal mondo per un po' e crearvene uno vostro, proprio come piace a voi.
Sì, gente. In un inchino ai Loreweaver. Rispetto assoluto per un gruppo di veri musicisti.

Track by Track
  1. Bogus 80
  2. Dead Man Walking 80
  3. De Rerum Natura 80
  4. Follow The Weaver 85
  5. Avoid Feelings 85
  6. Ride The Owl 70
  7. That Night 90
  8. Ultraworld 95
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
82

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1199 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.