Sudden Death «Injection of hate» (2004)

Sudden Death «Injection Of Hate» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Src »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
2654

 

Band:
Sudden Death
[MetalWave] Invia una email a Sudden Death [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sudden Death [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sudden Death

 

Titolo:
Injection of hate

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Luigi Maiolini - lead guitar
Flavio Tempesta - lead guitar/vocals
Dario Petraczek - bass guitar
Andrea Pro - drums

 

Genere:

 

Durata:

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2004

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Sudden Death, Four-Pieces romano forte di un contratto con la Dead Bang Records e di un accordo con la Grind Promotion, propone un Brutal di stampo statunitense che pur rifacendosi chiaramente a gruppi come Deeds Of Flesh, Suffocation, Broken Hope & Co. risulta fresco e personale.
Il lavoro si apre con Pain Industry song dal riff sanguinante e martellante che entra subito in circolo. Buone le variazioni che non annoiano mai l’ascoltatore e rende il pezzo uno dei più riusciti della track list.
I Sudden Death riescono a mixare, con ottimi risultati, parti dal ritmo forsennato a momenti cadenzati di buon impatto come in Apocalypse 12.4 e Tortured By Chain Saw dove, il lavoro delle chitarre si intreccia perfettamente con una batteria che mantiene sempre l’attenzione su livelli di guardia per riesplodere nelle parti più veloci.
Altro brano da segnalare è Chronicles From Ades che parte con un riff Thrash-Death di buon impatto per poi rallentare in un mid-tempo dove si apprezza un buono lavoro delle due chitarre.
Buona anche la conclusiva Too Dead To Fuck che in alcune parti ricorda i Sinister di “Hate”.
Supportato da una produzione degna di nota che riesce a evidenziare le buone doti tecniche di questo quartetto romano,l’album nella sua interezza risulta un lavoro decisamente sopra alla media che rilancia i Sudden Death come uno dei gruppi di punta della scena Brutal romana e nazionale.

Track by Track
  1. Pain Industry 90
  2. Revenge Through The Blood 70
  3. Apocalypse 12.4 80
  4. Captured 75
  5. Tortured By Chain Saw 85
  6. Jesus666 (2K4 Version) 65
  7. Bastard 70
  8. Chronicles From Ades 85
  9. Too Dead To Fuck 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Src » pubblicata il --. Articolo letto 2654 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.