Nihil Novi Sub Sole «Promo 2009» (2009)

Nihil Novi Sub Sole «Promo 2009» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
837

 

Band:
Nihil Novi Sub Sole
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nihil Novi Sub Sole [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Nihil Novi Sub Sole

 

Titolo:
Promo 2009

 

Nazione:
Olanda

 

Formazione:
Marko Kehren :: All Instruments

 

Genere:

 

Durata:
17' 0"

 

Formato:
Promo CD

 

Data di Uscita:
2009

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

La mente dei Deinonuchus, band Symphonic Dark Doom olandese, attiva già da diversi anni, giunge alle mie orecchie con un assaggio di quasi venti minuti di ciò che sarà il suo futuro full-lenght. Sorprendente e ricco di stile si apre l'ascolto di questo promo, portatore di un Apokalyptic Martial con buone radici di Industrial, e parlando da un punto di vista puramente nerd, un'ottima colonna sonora per videogiochi sparatutto quasi Duke Nukem, Doom e qualsivoglia tutti i Wolfstein 3D con cui molti di voi, lustri fa, hanno giocato fino a notte tarda.
La prima traccia “To Eslave And Destroy” si apre con un pianto struggente di una donna, campionato e portato fino alla fine dei malinconici quattro minuti; terrificanti e sinistre atmosfere fanno da padrone.

Su “Everlasting Nihilism” posso dire che se Mike Oldfield si fosse fatto pesantemente di acidi in preda alla depressione più forte avrebbe tranquillamente potuto concepire questo triste e sinfonico pezzo in cui un pianoforte prende il potere con presunzione per poi lasciare il posto all'oscurità di tappeti di archi e campane funeree che richiamano cattedrali abbandonate al buio.
Lugubri e soffocanti presenze, invece, irrompono in “Heimische Kunst” in cui anche stavolta sono il pianoforte ed i cori a comandare la scena sonora, fatta di marce mortuarie e campionamenti di discorsi in tedesco che rendono il pezzo molto vissuto.

Da colonna sonora di film horror, invece, potrebbe fare “I Rule...You Follow!”, anche qui traccia ricca di bassi, cori baritonali, violini orchestrali, corni da guerra e chi più ne ha più ne metta, veramente!
Un promo terrificante e maledettamente proficuo per la scena musicale, anche se, purtroppo, di nicchia.
Ma qui si apprezza la vera musica e la vera sperimentazione. Non possiamo fare altro, per ora, che attendere con ansia ciò che uscirà dello stesso artista.

Track by Track
  1. To Enslave And Destroy 80
  2. Everlasting Nihilism 85
  3. Heimische Kunst 85
  4. I Rule...You Follow! 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
78

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 837 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.