Backjumper «Across The Deadline» (2009)

Backjumper ĞAcross The Deadlineğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Animal »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
982

 

Band:
Backjumper
[MetalWave] Invia una email a Backjumper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Backjumper [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Backjumper

 

Titolo:
Across The Deadline

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Pacman: Voice Nose : Guitar Lego : Bass Bruss : Drums

 

Genere:

 

Durata:
39' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2009

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Recensire questo disco non è stata un impresa semplice poiché, mi sono trovato di fronte ad un lavoro estremamente ben fatto e molto vario nello stile, il quartetto barese congiunge perfettamente metalcore con riff di pura scuola Nu Metal di metà anni ’90 e nonostante il genere abbia dato il meglio di sé in questi anni,anche i backjumper fanno la loro bella figura.
L’ascolto dell’opera mette in risalto la bravura tecnica dei musicisti che non fanno niente di scontato e ogni pezzo diventa una storia a parte, non stancando mai l’orecchio.
Chitarre spacca pietre e ritmi martellanti sono protagoniste in questo lavoro e tutto viene ben condito dalla voce che sa far ricordare i bei momenti che il nu metal e il metalcore hanno e stanno passando , grazie a tutto ciò “across the deadline” può esser paragonato anche ai grandi della musica metalcore mondiale.
Insomma un bel disco talmente pieno che a conti fatti è davvero difficile decidere dei pezzi che colpiscono di più, dato che ogni pezzo colpisce ed entra nella mente dell’ascoltare provocando inesorabilmente una gran voglia di agitare la testa, ma nonostante tutto ciò penso che i migliori pezzi siano:across the deadline e turn to sand, che in pochi minuti racchiudono l’essenza musicale dei backjumper.
Sicuramente “across the deadline” è un disco da ascoltare per tutti gli amanti del genere che sicuramente apprezzeranno il lavoro di questi quattro ragazzi pugliesi che in un disco riescono a far dimenticare la crisi in cui vige il genere metalcore in italia.

Track by Track
  1. Deadline 80
  2. Holy Havoc 70
  3. Life sponsored By 70
  4. The separated you fear 75
  5. Sadist-Factions 70
  6. Gravity 65
  7. A stride of blood 70
  8. Unsafe 75
  9. Turn to sand 80
  10. Stabbed Back and fall 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Animal » pubblicata il --. Articolo letto 982 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.