Murder Therapy «The Therapy» (2008)

Murder Therapy «The Therapy» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1110

 

Band:
Murder Therapy
[MetalWave] Invia una email a Murder Therapy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Murder Therapy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Murder Therapy

 

Titolo:
The Therapy

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Riccardo Meschiari :: Vocals
Andrea Cavalieri :: Drums
Francesco D'adamo :: Guitars
Simone Esperti :: Bass

 

Genere:

 

Durata:
10' 51"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2008

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Bel centro per i Murder Therapy, band al suo primo demo ma che sin da ora è capace di mostrare ottime cose. Il genere da loro proposto è un brutal death metal di chiaro stampo americano che spesso viaggia su alte velocità, i cui membri presentano una padronanza tecnica dei loro strumenti molto buona, che sanno come prendere a vangate in faccia, rinunciando a molti dei fronzoli inutili che una band alle prime armi potrebbe metterci. Si diceva di brutal death metal americano, e in effetti è impossibile non notare, in questo 4-tracks spalmato su 11 minuti circa, una predilezione per questo genere, che qui viene passato in rassegna con alcuni gruppi come i primi Monstrosity (quelli meno tecnici) con associate a queste influenze anche altre derivate da quel tipo di brutal death un po’ più oscuro e dissonante che gli Immolation amano riproporre.
Il risultato, non c’è forse neanche bisogno di dirlo, ci sta tutto e ci presenta una band che entusiasma anche con pochi minuti di musica, i cui brani pestano a sazietà senza che ci sia timore che siano troppo brevi, immaturi o che altro. E allora, appena messo il cd nel lettore, ci si troverà a mettere a dura prova il proprio collo grazie a queste quattro schegge, la cui accoppiata centrale costituisce l’highlight del disco.
Come da mia abitudine, non è mio costume mettere un voto esageratamente alto a una band che si trova al primo demo o che fa una release di breve durata, poiché c’è il rischio di dare giudizi affrettati, ma la stoffa qui pare proprio vedersi, non c’è che dire. Ben fatto!

Track by Track
  1. Hidden Lies 75
  2. Plainfield Memories 75
  3. Carving Human Sculptures 80
  4. The Therapy 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Snarl » pubblicata il --. Articolo letto 1110 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.