Elektradrive «Living 4» (2009)

Elektradrive «Living 4» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Night Wolf »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
952

 

Band:
Elektradrive
[MetalWave] Invia una email a Elektradrive [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Elektradrive

 

Titolo:
Living 4

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Elio Maugeri: vocals
Simone Falovo: guitars
Stefano Turolla: bass
Alex Jorio: drums

 

Genere:

 

Durata:
1h 2' 0"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2009

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ancora una volta mi accorgo quanto la musica Hard’n’Heavy sia abbandonata e lasciata in un cassetto con pochissima considerazione e la cosa più grave è quando il gruppo, oltre ad avere una buona storia ed una densa carriera alle spalle, è una band nostrana. Io per primo, fino a qualche giorno fa non conoscevo questi talentuosi Elektradrive ma grazie al consiglio di un amico un amico, anche io so della loro esistenza. Il fatto più sconcertante è che il gruppo è attivo da più di venticinque anni ed è andato avanti solo ed esclusivamente con la gioia e la voglia di suonare musica Rock, senza nessuna mossa commerciale o promozionale di alto livello (a parte qualche rivista come Kerrang meritata a pieni voti), lodevole a mio parere. Ma veniamo al loro ultimo disco, “Living 4”, sfornato dopo una pausa abbastanza lunga; come dicevo, per mia sfortuna non sono un grande esperto e conoscitore della band torinese, per cui, non posso fare un confronto con gli album passati, quello che posso accertarvi però, è che la nuova fatica degli Elektradrive, è un concentrato di puro Rock miscelato ad un Blues e a melodie prodotte da fantastiche chitarre acustiche. Sarò sincero, se “Living 4” fosse uscito l’ anno scorso, sarebbe stato il miglior album Hard Rock insieme all’ attesissimo “Black Ice” degli AC/DC. All’ interno del platter troviamo la bellezza di 14 tracce sensazionali, tutte composte e suonate con una certa maestria. “Living 4” vanta di bei riff e di assoli eleganti come in “Do It For Everyone”, “Pain” e la conclusiva “Son Of The Universe”. Insomma, l’ album è molto vario, a tratti prevale l’ Hard Rock hold school, altre volte si sente un sound più moderno e pacchiano, è il caso di citare “The Water Divine”. Il consiglio che do sempre, è di scavare fino in fondo, di non fermarsi mai e di supportare i gruppi, soprattutto quelli che ne hanno bisogno, altrimenti, nonostante la loro bravura rischiano di rimanere in una zona grigia.

Track by Track
  1. Evil Empire 65
  2. Feed The Ground 75
  3. What We Still Don’t Know 70
  4. Living 4 75
  5. Do It For Everyone 75
  6. Get Power From The Sun 65
  7. Pain 80
  8. Dirty War Of Bloody Angels 70
  9. The Water Diviner 70
  10. You Are Always On My Mind 75
  11. W.Y.S.I.W.Y.G. 65
  12. In a Superficial Way 75
  13. Fake News 70
  14. Son Of The Universe 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Night Wolf » pubblicata il --. Articolo letto 952 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.