Anims «Good 'N' Evil» (2024)

Anims «Good 'n' Evil» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
06.06.2024

 

Visualizzazioni:
115

 

Band:
Anims
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Anims

 

Titolo:
Good 'N' Evil

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Elle Noir :: Lead & Backing Vocals;
- Francesco Di Nicola :: Guitars & Bass Guitar;
- Paolo Caridi :: Drums;

 

Genere:
Hard & Heavy / Hard Rock

 

Durata:
32' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
31.05.2024

 

Etichetta:
Sneakout Records
[MetalWave] Invia una email a Sneakout Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sneakout Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sneakout Records
Burning Minds Music Group
[MetalWave] Invia una email a Burning Minds Music Group [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Burning Minds Music Group

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Atomic Stuff
[MetalWave] Invia una email a Atomic Stuff [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Atomic Stuff

 

Recensione

C’è tanta roba dentro “Good’n’Evil”, il nuovo secondo disco in casa del trio degli Anims pregno di energia emozioni e qualche venatura di oscurità; singolare il caldo clean tutto al femminile che fa centro diretto al cuore dei più intransigenti al pari delle cazzute andature e dei riff infuocati caratterizzanti le undici tracce di questo lavoro; la band, attraverso un intreccio gioco di ritornelli cantati ma anche di una buona preparazione musicale, è un ottimo esempio di come divertire e rafforzare gli animi dei meno audaci e coraggiosi. Ogni brano sprigiona colpi diretti e potenti come macigni che ti piovono addosso a cominciare dai riff dalle sei corde e disposti con un effetto semplice e assai elettrizzante; i testi delle tracce trattano invece tematiche di natura spirituale molto care alla band oltre all’eterno contrasto tra bene e male e rese a suon di hard heavy rock. Il tutto scorre in maniera assai rapida non per la durata delle tracce ma per il fatto di essere talmente intense e divertenti che appena concluso il primo ascolto si procede di nuovo con un secondo e così via andando alla fine addirittura a canticchiare le singole tracce. Molta determinazione e buon senso quindi in questo lavoro che inaspettatamente delinea un solco profondo sulla strada e ben si mette in evidenza; lead virtuosi, compattezza sonora, una produzione eccelsa e una voce meravigliosa sono quindi gli ingredienti vincenti di questo disco che invito caldamente a fare vostro proprio per i contenuti e il tanto divertimento che offre. Un’ottima prova per cui essere fieri, da prendere come esempio per moltissime band del genere.

Track by Track
  1. The Cherubims 85
  2. Fear Of The Night 85
  3. Where were you 85
  4. Satellite 85
  5. Leviathan 85
  6. Dry Bones 85
  7. Liar 85
  8. Lena 85
  9. Victim Of The Time (cd exclusive bonus track) 85
  10. Nebuchadnazzer 85
  11. Good'n'Evil 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
85

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 06.06.2024. Articolo letto 115 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.