A Crime Called... «Primal Echoes» (2023)

A Crime Called... «Primal Echoes» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
11.05.2024

 

Visualizzazioni:
192

 

Band:
A Crime Called...
[MetalWave] Invia una email a A Crime Called... [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di A Crime Called...

 

Titolo:
Primal Echoes

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Andrea Verdi :: vocals;
- Biagio Totaro :: guitars;
- Nicole Saviozzi :: bass;
- Mattia Caci :: drums;

 

Genere:
Alternative Rock

 

Durata:
23' 18"

 

Formato:
Mini-CD

 

Data di Uscita:
15.12.2023

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
PR Lodge Music Promotion
[MetalWave] Invia una email a PR Lodge Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di PR Lodge Music Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di PR Lodge Music Promotion

 

Recensione

Più che un Ep lo definirei un mini cd il nuovo disco ad otto tracce degli A Crime Called… intitolato “Prime Echoes”, un lavoro disposto in un contesto di alternative rock ricco di elettronica ma allo stesso tempo invaso di costanti ed incessanti melodici. Il clean vocale, decisamente espressivo nella forma, si fregia della buona capacità di offrire dei ritornelli assai commerciali e molto orecchiabili al punto da trovarsi, sin al primo ascolto del lavoro, a fischiettare alcuni dei motivi ivi presenti. Le otto tracce trattano di un viaggio durato due anni circa nel corso del quale la missione è quella di riuscire a superare i propri limiti attraverso l’espressività della musica, contesto che spesso vale più di ogni parola e in grado di spiegare il senso di fatti o di avvenimenti attraverso la cruda o emozionante che sia congiunzione di note. In ogni caso il clima rilasciato dal quartetto nel corso dell’ascolto del lavoro è un clima abbastanza moderato fatta eccezione per qualche apertura più diretta e sparata con buoni distorti tali in ogni circostanza da fare presa. Come detto il lavoro, stante la durata pare più similare ad un mini cd, e nel complesso trattasi di un disco piacevole fatto di coinvolgimenti tra momenti più riflessivi ad altri più cazzuti, mai scontati o blandi ma degni di farne un prodotto moderno e completo.

Track by Track
  1. On These Days 75
  2. Back N Forth 75
  3. Miracle 75
  4. Sleepwalk 70
  5. Down The Line 75
  6. Scretched 70
  7. Tears R Blind 75
  8. Circles 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 11.05.2024. Articolo letto 192 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.