The Scars In Pneuma «Woebegone, Raised by Wolves» (2023)

The Scars In Pneuma «Woebegone, Raised By Wolves» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
25.10.2023

 

Visualizzazioni:
189

 

Band:
The Scars In Pneuma
[MetalWave] Invia una email a The Scars In Pneuma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di The Scars In Pneuma

 

Titolo:
Woebegone, Raised by Wolves

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Daniele V. :: Drums
Francesco L. :: Bass
Lorenzo M. :: Vocals, Guitars, Lyrics, Songwriting

 

Genere:
Melodic Black Metal

 

Durata:
21' 40"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
07.07.2023

 

Etichetta:
Deadwoods Productions
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Deadwoods Productions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Deadwoods Productions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Deadwoods Productions

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Falce Press & Management
[MetalWave] Invia una email a Falce Press & Management [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Falce Press & Management

 

Recensione

Devo dire che dal precedente split con gli Ogen i bresciani The scars in pneuma sono migliorati ancora di più, riuscendo nella inconsueta missione di riuscire a convincermi con questo Ep di poco meno di 22 minuti che è di fatto composto da solo 2 brani, essendo il quarto brano un riff non male ma che per me meritava di essere sviluppato per farci un brano, e invece così è qualcosa di francamente ininfluente. Ma come possono solo due brani (se si escludono gli altrettanto ininfluenti intro e outro) convincerti così tanto?
La risposta è data da un tiro compositivo notevole di questi due brani, che da dei riffs molto semplici riescono comunque a costruire un mood doloroso e plumbeo, che sorprende nell’intermezzo acustico di “One with the boars” e che colpisce perfettamente il segno nella title track, un brano che ha stanziato nel mio stereo per un po’ di tempo, tanto che sinceramente mi dispiace che, come detto, il terzo brano è solo strumentale e se ci si lavorava di più ci usciva un altro brano, ma per quello dovremo aspettare il loro secondo full length, a quanto pare.
Poche volte grido alla gioia per un Ep, per via del fatto che il minutaggio è limitato e per forza di cose il potenziale non è mai espresso completamente, ma “Woebegone, raised by wolves” è ben fatto e decisamente mette in chiaro che la parola “Atmospheric” davanti a black metal non è sinonimo di insipido o moscio. I The Scars in Pneuma sono da seguire con attenzione.

Track by Track
  1. Intro S.V.
  2. One with the boars 75
  3. Woebegone, raised by wolves 85
  4. The cliff where oceans meet the ocean 70
  5. Outro S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 25.10.2023. Articolo letto 189 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.