Gabriels «Dragonblood (Damned Melodies)» (2022)

Gabriels «Dragonblood (damned Melodies)» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
03.06.2022

 

Visualizzazioni:
361

 

Band:
Gabriels
[MetalWave] Invia una email a Gabriels [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Gabriels [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Gabriels [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Gabriels

 

Titolo:
Dragonblood (Damned Melodies)

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
CAST OF CHARACTERS:
Vladislaus Dracula: Leandro Cacoilo (Eterna, Viper, Caravellus)
Jonathan Harker: Wild Steel (Shadows ofSteel, Wild Steel)
Mina: Chiara Petrelli
Lucy: Caterina Nix (Chaos Magic)
Van Helsing: Dave Dell'Orto (Drakkar)
Dottor Seaward: Antonio Pecere
Renfield: Val Shieldon (Twilight Zone)

LINE UP:
Gabriels: All the Keyboards, Arrangements, Music and Lyrics
Glauber Oliveira (Caravellus): Guitars (Tracks 1, 2, 7)
Niklas Johansson (Tungsten): Guitars (tracks 9, 12)
Andrew Spane (Shadows of Steel): Guitars (tracks 5, 11)
Patrick Fisichella: Guitars (tracks 6, 14)
Giuseppe Seminara (Steel Raiser): Guitars (Track 3)
Francesco Corapi (Vivaldi Metal Project): Guitars (track 8)
Frank Campese (Chronosfear): Guitars (Tracks 4, 10, 13)
Fabio Zunino (Shadows of Steel): Bass
Mike Vader: Drums

CHOIR:
Chiara Petrelli: Soprano
Tiziana Filiti: Mezzo Soprano and Alto
Silvia Pianezzola: Mezzo Soprano and Alto
Federico Impalà: Tenor and Baritone
Tiziano Passantino: Bass

SPECIAL GUESTS:
Mistheria: Synth Solo on Track 6
Sara Ember: Violin on Track 5
Francesca Formisano: Cello on Track 5
Styx Synthmonster: Organ on Track 12

 

Genere:
Metal / Rock

 

Durata:
1h 15' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
06.06.2022

 

Etichetta:
Diamonds Prod
[MetalWave] Invia una email a Diamonds Prod [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Diamonds Prod

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Infinity Heavy
[MetalWave] Invia una email a Infinity Heavy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Infinity Heavy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infinity Heavy

 

Recensione

Il tastierista e compositore Gabriels ci delizia con un nuovo album “Dragonblood (Damned Melodies)”, un concept dedicato al Dracula di Bram Stoker.
Disponibile a partire dal 6 giugno, abbiamo la fortuna di godercelo con un pò di anticipo e darvi una breve opinione in merito.

Si inizia con I’m a dragon, brano dinamico che si snoda su sonorità epiche e power con la giusta dose di maestosità; Mina’s nightmare ha un’introduzione significativa, si arriva poi a una song ricca di colpi di scena in cui varie voci danno atto a diversi momenti, meno energica della precedente ma intensa.
Hypnosis è interpretato da una bellissima voce soprano che contribuisce a donare al tutto una nota romantica, seppur agrodolce; In the dragon’s castle è un brano abbastanza complesso: i tempi diversi ci fanno vivere emozioni continue in un’escalation sonora di tutto rispetto che va ascoltata con il dovuto rispetto.
Mina’s destiny è una ballad molto intensa e intima che non nasconde la sua anima metal senza che questo comprometta la dolcezza che traspare da ogni nota; Van Helsing entrance ha una sua forza che viene mostrata nello scorrere del tempo e degli ascolti, più le si presta orecchio e maggiore è la possibilità di coglierne tutte le sue caratteristiche.
Dragonblood è interamente cantata da una grintosa voce femminile che, insieme al supporto del coro e ai riff della chitarra, imprime un tono accattivante al tutto; altro momento intimo con My master e It lives in Transylvania, pacate e introspettive hanno un sapore lievemente old school.
Marching to the castle è imperiosa seppur non particolarmente potente, Vampire’s den mantiene un mood pacato e introspettivo.
Come dice un pò il titolo, An impossible love è una canzone romantica e tragica, cantata a due voci, possiede una sua delicatezza che non viene intaccata nemmeno dai momenti più heavy attuati dalla chitarra elettrica.
Nameless è una buona traccia ritmata a due voci, mentre Your time is up è la degna conclusione per un’opera così ricca di idee e ambientazioni.

Faccio una breve premessa: se c’è una cosa che apprezzo della musica, quella fatta bene ovviamente, è la sua capacità di alleggerire l’anima e trasportarti in un’altra dimensione, ciò avviene per lo più se si ascolta determinati generi.
Dragonblood ha proprio questa caratteristica: ogni singolo ti porta in quel mondo un pò misterioso ma anche epico e magico che tanto ci affascina.
Gabriels ha coinvolto tanti artisti per creare qualcosa di impegnato e “gustoso”, talmente immerso nel talento che, per apprezzarlo veramente, va ascoltato ben più di due o tre volte.
Tante sono le sfumature, i riferimenti, le interpretazioni che ci si perde ma in senso buono.
Credo che questo imponente disco non debba mancare alla raccolta di chi ama lo stile epico con un pizzico di power ma, soprattutto, emozionante come potrebbe essere una colonna sonora o un libro di tutto rispetto.

Track by Track
  1. I'm a dragon 75
  2. Mina's nightmare 75
  3. Hypnosis 75
  4. In the dragon's castle 75
  5. Mina's destiny 75
  6. Van Helsing entrance 75
  7. Dragonblood 75
  8. My master 75
  9. It lives in Transylvania 75
  10. Marching to the castle 75
  11. Vampire's den 75
  12. An impossible love 75
  13. Nameless 75
  14. Your time is up 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
76

 

Recensione di reira » pubblicata il 03.06.2022. Articolo letto 361 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.