PROGRESSIVAMENTE FREE: in arrivo la 22° edizione romana

PROGRESSIVAMENTE FREE: in arrivo la 22° edizione romana Di seguito le informazioni della rassegna gratuita PROGRESSIVAMENTE FREE, che si terrà al Planet (ex Alpheus) di Roma dal 24 al 28 settembre.

"Esiste e resiste il sogno prog rock PROGRESSIVAMENTE FREE FESTIVAL: 22esima edizione.

Suoni progressivi dal 1993: (http://www.progressivamente.com) di Guido Bellachioma dal 24 al 28 settembre al Planet Live Club di Roma, ex Alpheus (http://www.planetliveclub.com).


L'ingresso è gratuito - apertura porte ore 20, inizio concerti ore 21.

Per info: 06-5747826

1) mercoledì 24: VIRTUAL DREAM e REAGENTE 6
dal jazz rock alla lezione “etnica” di Joe Zawinul

2) giovedì 25: FLOYDIANA
i Pink Floyd riletti al di fuori degli schemi floydiani

3) venerdì 26: SEMIRAMIS – PRIMO CONCERTO DOPO 40 ANNI
opening act: Laviàntica
torna dal vivo dopo 40 anni la band di “Dedicato a Frazz”, l’album che nel 1973 li fece affermare come una delle realtà più importanti del progrock italico.

4) sabato 27: LOCANDA DELLE FATE – in concerto a Roma dopo due anni
openinng act: Dario Vero
Il loro, splendido, “Forse le lucciole non si amano più” nel 1977 fu l’ultimo grande album degli anni 70. Rock romantico e vibrante al punto giusto. Il cantante, Leonardo Sasso fu compagno di Francesco Di Giacomo nel gruppo Le Esperienze

5) domenica 28: PIS (Progressivamente Italia Supergroup) – PRIMA ASSOLUTA
con elementi di Etna, Fholks, L'Uovo di Colombo, Metamorfosi, Raccomandata Ricevuta di Ritorno, Reale Accademia di Musica, Samadhi, Saint Just, Teoremi, Officina Meccanica, Libra
Vero e proprio supergruppo del progressive rock italiano degli anni 70 che esordirà proprio in questa occasione. Il repertorio sarà costituito da quello dei gruppi in cui militavano all’epoca e in alcuni casi (Samadhi in primis,visto che non hanno mai suonato dal vivo all’epoca) si tratterà della loro prima esecuzione live in assoluto.

Questa 22esima edizione sarà dedicata al leggendario Pier Niccolò “Bambi” Fossati, chitarrista dei Garybaldi (Genova, 28 aprile 1949 – Genova, 7 giugno 2014).

Un viaggio che dal 1993 esplora tutti i settori dell’universo progrock e che pone Progressivamente al vertice dei più antichi Prog Festival a livello internazionale, nessuno esiste da più tempo… La Sony il 23 settembre pubblicherà circa 30 ristampe del rock italiano degli anni ’70 con il marchio Progressivamente Italia, che riporta l’ormai celebre logo del festival, la donna guerriera disegnata da Maurizio Di Vincenzo (uno dei migliori artisti del fumetto in assoluto, artefice di molti episodi di Dylan Dog e anche di Tex Willer); pubblicherà anche il doppio CD “Progressivamente Story 1970-2014” con rarità, inediti e live mai di artisti importanti per la storia di Progressivamente: Area, Banco, Carnascialia, Saint Just, Balletto di Bronzo, Metamorfosi e tanti altri. Sky Arte presenterà in anteprima al festival la puntata pilota di un programma proprio dedicato al rock progressivo italiano. Ci saranno anche molte sorprese…

- L’edizione del 2014 cosa proporrà?
Soprattutto la voglia di tornare a fare musica progressiva in un luogo degno, bello, adatto nello spirito un po’ evoluto… al Planet Live Club, ex Alpheus, dove ci sarà un vero e proprio FREE FESTIVAL come negli anni 70 ma con la professionalità dell’oggi… un Festival Pop fatto dalla gente che incontra la gente attraverso la musica, incontri veri e non virtuali, anche se io credo che i social network, per l’Italia Facebook su tutti, usati bene, siano una grande possibilità. Riscoprire il gusto di ascoltare musica socializzando, scambiando opinioni, mangiando insieme… vivendo collettivamente… come nei momenti migliori degli anni 70, dove ognuno presterà la propria opera gratuitamente e il pubblico dovrà trovarsi come a casa propria…

- Che cosa avrà di diverso dalle altre edizioni?
Tutto e niente. Lo spirito sarà lo stesso di sempre. Un festival d’altri tempi, in cui abbandoneremo le cose non belle degli anni 70 (i bagni che non funzionavano, la qualità scadente dell’amplificazione) e sposeremo quelle positive (un posto efficente al centro di Roma; amplificazione e tecnici di prima scelta; nessuno effetto spezzatino nei concerti, quando i festival concentrano troppi gruppi in poco tempo)."

Per altre informazioni si può visitare la pagina Facebook dell'evento o il sito ufficiale dell'organizzazione.

 

Inserita da: HeavyGabry il 12.09.2014 - Letture: 911

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave