STEVE SYLVESTER: in studio con la Band italo americana AVENUE X

E' ufficiale: l'album di debutto della band Avenue X di Dionna Marie Dal Monte, direttamente da New York City, vedra' comparire tra gli ospiti artisti del calibro di Steve Sylvester degli storici Death SS e Mr. Lucky Luciano dei The Good Fellas.

Steve Sylvester, fondatore e leader della storica horror metal band Death SS e di recente impegnato anche come attore, ha appena pubblicato la sua autobiografia ( "Il Negromante del Rock" ) e duettera' insieme a Dionna nel brano "The Devil's Wall". Una singolare collaborazione tra la giovanissima artista newyorchese di appena 18 anni e lo storico leader della Horror Music band per eccellenza.

Steve: "Sono stato contattato da Marzio che mi ha fatto conoscere Dionna. Sono rimasto molto colpito dalla sua grinta e dalla sua attitudine "senza compromessi". Mi ha ricordato i miei inizi con i DEATH SS, quando da adolescente rimasi folgorato da gruppi come i Sex Pistols e i Dead Boys durante una visita a Londra. Nonostante la differenza d'età ho scoperto molti punti in comune con la mia concezione di musica "ribelle", qualunque sia la sua estrazione, punk, metal o altro… Per questo sono stato contento di fare questa collaborazione che si è sviluppata in modo assolutamente semplice e naturale.."

L'album, che e' stato registrato in Italia, contiene 13 brani, tutti scritti dalla giovanissima Dionna Marie Dal Monte, starlette televisiva nota per le sue collaborazioni con Spike Lee nei film Summer of Sam, Inside Man, Potluck, e per il suo successo in ambito musicale, con due brani sparati nella top ten di American Idol a soli 13 anni, e collaborazioni con il mostro sacro del rock'n'roll LES PAUL e con i Crash Test Dummies di Brad Roberts.

Dionna: "Ho voluto incidere il mio debut album in Italia come tributo ad un paese che mi ha accolta a braccia aperte, ed in cui mi trovo benissimo. Sono nata e cresciuta tra studio musicali e televisivi a New York City, e la mia intenzione era quella, condivisa anche dal mio marito e bassista (il paracadutista acrobatico Marzio Dal Monte, ndr.) di incidere un prodotto qui in Italia e con ospiti italiani, per far vedere agli Stati Uniti che in Italia ci sono professionisti e strutture che non hanno nulla da invidiare a quelle americane. Stiamo registrando presso i Massive Art Studios di Milano, che in quanto a qualita' e professionalita' sono uno dei migliori studios che abbia mai visto. Il prodotto sta uscendo molto bene, grazie anche alla competenza di Jack Garufi, il nostro sound engineer, ed arricchito dalla presenza di ospiti bravissimi e disponibili come Lucky e Steve Sylvester. Il mio primo minicd vedeva come ospite Marky Ramone alla batteria, e' stato un prodotto fatto in America e poi portato in Italia. Questa volta ho voluto fare il contrario: registrare un ottimo prodotto qui in Italia, arricchito da ospiti italiani, e portarlo in USA, dove possiamo contare su una distribuzione capillare e collaborazioni con i piu' grossi nomi dell'industria musicale statunitense".

La band infatti, composta dalla frontman (nonche' cantante e chitarrista, e nell'album anche al piano) Dionna Marie Dal Monte, dal bassista Marzio Dal Monte e nell'ultimo tour ed album dal batterista vicentino Paolo Ise, ha gia' all'attivo un minicd uscito in Italia per Blackfading e Audioglobe, registrato agli studio Converse di Brooklyn e masterizzato agli Stadium Red Studios di Manhattan, con Marky Ramone alla batteria ed il bluesman Meyer Mossabi ospite nella cover di Blue Moon on Kentucky: il minicd ha avuto grandissimi consensi di critica e pubblico, ed il tour europeo che ha seguito la sua pubblicazione ha visto Dionna esibirsi nei palchi di tutta Italia ed in festival importanti come il Summer Jamboree dove, dal palco centrale, la giovane artista newyorchese ha suonato sia con la sua band che con l'orchestra Big Band 22 elementi di fronte ad un pubblico di 20.000 persone.

E proprio al Summer Jamboree nasce il sodalizio tra la giovane Dionna ed il "Gangster dello Swing" Mr. Lucky Luciano, fondatore insieme a Bum Bum La Motta della storica band The Good Fellas. I due suonano insieme sul palco diversi brani anni '50, tra cui Fever e Rock Around the Clock, e decidono di continuare l'esperienza con un coinvolgimento del contrabbassista nell'album d'esordio della band di Dionna. Lucky raggiunge in studio a Milano la band e suona il contrabbasso nel brano portante Come Home e nella scatenata track di chiusura dell'album 4:20 24/7. Lucky ha venduto, da oltre 32 anni, la sua anima al Rock'n'Roll, ed il suo contrabbasso ha calcato i palchi insieme ai nomi piu' importanti della musica rock, quali Lloyd Price, Charlie Gracie, Jimmy Cavallo, The Teenagers, The Cleftones, The Bobettes, James Burton, Danny and the Juniors, Narvel Felts, Freddie Cannon, Wanda Jackson e tanti altri.

A proposito della sua partecipazione all'album degli Avenue X di Dionna, Lucky dice: "ho attraversato gli anni del punk durante la mia adolescenza. In quei giorni, le sottoculture giovanili rivoluzionarie avevano tutte un percorso comune. Si dividevano gli spazi, e le ricerche. Erano gli anni dei telefoni a gettoni; niente internet, niente caschi o cinture di sicurezza. I sistemi bancari globali non avevano ancora fagocitato la capacità di pensiero dei giovani occidentali. C'era effervescenza, c'era fame di sapere del passato, e di cambiamenti radicali allo stesso tempo. Io ho avuto la fortuna di vivere quei giorni da adolescente. Sono passato da Verdi e Stravinsky, attraverso Chuck Berry e Bill Haley. Dai Deep Purple ai Sex Pistols, agli X, Exploited; ma anche attraverso il Metal di Yngwie Malmsteen e degli Iron Maiden. E li ho trovati tutti figli del Rock'n'Roll che mi brucia, tuttora, l'anima.

Marzio è stato come un fratellino piccolo per me. Lo conosco fin da bambino; ha comprato un basso elettrico per "colpa" mia. Ne sono quindi, in un certo senso, responsabile. Vedere le sue evoluzioni nella musica, nello skydiving, nei suoi viaggi ed incontri, nel mondo del Rock'n'Roll mi ha riempito di orgoglio. Poi ha sposato Dionna, e l'ha portata in Italia. Dionna ha più sangue italiano in corpo di molti sbarbati di qui. Ha venti anni scarsi, ed ha vissuto lo show business come io potrei solo sognare. Capita, quando si nasce in una famiglia come la sua. La invidio, in un certo senso. Inoltre, Dionna, ha quella pace interna tipica di chi prende la vita come viene, qualità rarissima di questi giorni, ed a quella età. Ha talento, ha idee, ha una bella voce. Vederla sul palco del Summer Jamboree, davanti alla big band, cantare Goody Goody e Whola lotta shakin' come avrebbe fatto Big Mama Thorton, improvvisando un burlesque show non annunciato, mi ha fatto davvero piacere. Dionna è una moderna, seppur già antica, figlia del Rock'n'Roll, ed ha, davanti a se, una fulgida strada di soddisfazioni, poichè non teme affatto di mettersi in gioco per la musica che ama. Sono felice di aver messo le mie note sulle sue canzoni. E' stata una studio session veloce, professionale, efficace. Come solo il Rock'n'Roll sa essere. Musica e cultura del popolo, per il popolo, senza mistificazioni."

Dionna ed il marito stanno tornando a New York City, citta' in cui la coppia risiede, proprio in questi giorni. Qui terranno la release ufficiale dell'album nello storico locale LAVO di Manhattan, insieme al loro fotografo ufficiale Dawidh Orlando, dopodiche' inizieranno il loro tour americano.

Marzio: "Sono felice di tornare in quella che considero la mia Patria d'adozione, gli Stati Uniti. Torneremo in USA con un ottimo cd da promuovere, e dopo il release party ufficiale partiremo per un tour che tocchera' New Jersey, Pennsylvania, Texas, California, Nevada, Oregon.. suonare sui palchi di Las Vegas e Los Angeles sara' un'emozione unica, ed il fatto di portare in USA un prodotto inciso da una band italoamericana, con ospiti italiani, registrato in Italia, che segue un minicd registrato a New York con ospiti americani, e' il suggello di una fratellanza tra i due paesi che nel mio caso e' nata dal mio matrimonio con mia moglie. Ci teniamo molto alla nostra identita' italo-americana, ed e' su questa che abbiamo impostato il debut album. Ma e' anche un progetto completamente folle, tipico del nostro background culturale. In America possiamo contare su una struttura d'appoggio enorme, ovvero tutta la scena cinematografica newyorchese in cui mia moglie e' nata e cresciuta: Spike Lee, Denzel Washington, Vincent Pastore, Anthony LaPaglia, Frank Adonis, ma anche artisti come Little Steven della E Street Band e musicisti che hanno fatto la storia del rock in gruppi come Blondie ed i New York Dolls. Il tutto gestito da una figura eccentrica come mio suocero, il padre di Dionna, sceneggiatore di Spike Lee e noto, oltre che per aver scritto Summer of Sam ed aver recitato, secondo National Geographic, in almeno l'80% delle pellicole girate a New York City negli ultimi 20 anni (tra cui, ironia della sorte, anche il film The Good Fellas), anche per essere stato una famosissima icona del cinema porno negli anni '70. Insomma, con tutte queste realta' strambe alle spalle, la promozione del nostro album sara' uno spasso!"

Mentre il minicd d'esordio e' uscito per Converse, per il debut album le cose si sono evolute. E' Dionna che ora ci parla. "In America abbiamo un deal con una nota major musicale, ma i tempi di attesa e l'eccessiva lentezza nel processo di creazione dell' album hanno dato sui nervi a mio marito, abituato ad agire e pensare velocemente, forse troppo, forse perche' e' un paracadutista.. cosi' mio marito non ci ha pensato due volte ed ha messo su una propria etichetta discografica e societa' di Produzioni e Management: M.O.B. Dal Monte, investendoci un grosso capitale e tutto il suo tempo. In questo modo la gestione totale di tutto quello che riguarda la band e' esercitata direttamente da noi, senza step intermedi, e possiamo avere un controllo diretto su tutto, nonostante le nostre collaborazioni con distributori, finanziatori e brand vari continuino senza sosta. Proprio nelle prossime settimane saremo impegnati nella registrazione del videoclip del brano d'apertura dell'album, It feels too good, con uno dei brand d'abbigliamento piu' importanti al mondo".

Indiscrezioni sulla tracklist dicono che l'album sara' molto vario nel genere, e difficilmente etichettabile. Sara' un Dionna-genre, dicono i protagonisti. I brani variano dal punk delle origini, al rock'n'roll, al blues, ad un genere piu' melodico.. il tutto per un prodotto unico nel suo genere.

Questa la tracklist:

1) It Feels Too Good
2) Never Trust a Junkie
3) Come Home (special guest Mr. Lucky Luciano)
4) The Devil's Wall (special guest Steve Sylvester)
5) Tonight
6) Aliens
7) You gotta go
8) You mean everything to me
9) You are nothing
10) Save Me
11) Crazy
12) I'm Sorry
13) 4:20 24/7 (special guest Mr. Lucky Luciano)

L'album sara' in vendita in tutti gli stores musicali a partire dal 15 settembre, ed in tutti I migliori negozi di cd.

Sito ufficiale della band: http://www.avenue-x.net
Canale youtube: http://www.youtube.com/avenuexofficial
Info: office@avenue-x.net

 

Inserita da: Jerico il 19.08.2012 - Letture: 1234

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave