ABORYM: a gennaio il nuovo 'Shifting.negative' con la Agonia Records

ABORYM: a gennaio il nuovo 'Shifting.negative' con la Agonia Records La leggendaria industrial electronic metal band italiana degli Aborym realizzerà il nuovo album intitolato “Shifting.negative” il prossimo 25 gennaio con la major Agonia Records.
Il follow-up al 2013 "Dirty" è stato registrato con tutta la nuova line-up composta dal fondatore Fabban, polistrumentista Dan V, dal bassista e dal chitarrista RG Narchost, dal chitarrista Davide Tiso (ex-Ephel Duath, Vangelo delle streghe), dal tastierista Stefano Angiulli oltre che da diversi musicisti ospiti (tra cui Sin Quirin del Ministry Fame).
"Shifting.negative" sarà disponibile nei seguenti formati:

Limited Box CD (includes jewelcase CD con due bonus tracks, toppa e wine coaster annesso).
Limited to 500 copie numerate black vinyl.
Limited to 100 copies numerate a mani brown vinyl.
T-shirt.
Digital.

L'album è stato mixato e masterizzato da Grammy-award Marc Urselli presso gli Eastside Sound Studios (Lou Reed, John Zorn, Mike Patton) a New York, rilasciando anche un commento sull'album:
“Conosco Fabban e gli Aborym da oltre 20 anni ed è bello finalmente lavorare insieme su un tipo di registrazione come questa; questo è il primo pensiero che ho avuto rispetto a tutte le precedenti registrazioni della band ! E’ sicuramente una innovazione rispetto al passato ed un passo in avanti verso il futuro per una band che non si è mai fermata e che ha voluto sempre suonare in maniera diversa rispetto alle altre così come tutto il resto. Loro continuano ad evolversi in ogni nuova registrazione! Questo è un album con un suono grandioso che fonde tutta l’intensità del metal e tutte le influenze industrial rappresentando così una nuova pietra miliare nella storia di questo gruppo oramai ben rispettato e consolidato. Sono decisamente orgoglioso di far parte di esso ". Guido Elmi (leggendario produttore e manager di Vasco Rossi) è il responsabile per la post-produzione dell'album.

Fabban ha commentato:
"Stiamo lavorando con un vero professionista, una vera leggenda, probabilmente il nostro più grande fan oltre che grande amico. Unitevi a noi nel dare il benvenuto mr. Guido Elmi. Non c'è bisogno di dire che Guido è il produttore e direttore di Vasco Rossi nel corso degli ultimi 30 anni; ha lavorato anche con decine di artisti, tra cui Stadio, Skiantos, Gaznevada, Steve Rogers band, Clara & Black Cars e molti altri. Oggi è anche un cantautore".
"Shifting.negative" è stato progettato da Emiliano Natali (Fear No One Studios), Teo Pizzolante (Braingasm Lab) e Luciano Lamanna (Subsound Studios). La sua copertina è stata fatta dall’artista francese David Cragne (Asymetric Entity).
L'elenco dei musicisti ospiti coinvolti nella creazione dell'album comprende: il chitarrista Sin Quirin (Ministery), Ricktor (The Electric Hellfire Club), Pier Marzano (Koza Noztra), il batterista Andrea Mazzucca, cantanti Victor Love (Dope Stars Inc., Victor Love), Cain Cressall (The Amenta) e Nicola Favaretto N-ikonoclast. Inoltre c'è Greg Watkins (Static of Masses, Order Sixty Six) e Luciano Lamanna su sintetizzatori modulari, Kelly Bogues (Zogthorgven) sulla regolazione dei contesti ambient strumentali aggiuntivi, Joel Gilardini (The Land Of The Snow, Mulo Muto, Black Machineries The Land Of The Snow, Mulo Muto, Black Machineries) alle chitarre supplementari, electronics & (D)ronin, Ben Hall (Silent Eretic) sul power-elettronics e Tor Helge Skei (Manes) sull’ ambient-elettronics. C'è artista di orientale (Tokio) Youko Heidy responsabile del noise sperimentale e FX e Leja Siv Harju che ha scritto il testo di " Going new places ".
ABORYM sono un gruppo industrial / sperimentale formatasi a Taranto (Italia) nel 1992 e con sede a Roma. Fin dalla sua istituzione, il fondatore e frontman Fabban ha sempre suonato il primo violino, mentre resto della line-up ha subito diverse trasformazioni. Il loro stile attuale può essere descritto come metal industrial / elettronic combinato con il rock alternative, il noise, IDM ed elettro-heavy, sempre orientato verso un pesante uso dei sintetizzatori e della programmazione modulare per il noise sperimentale. I primi album degli Aborym sono considerati pietre miliari del genere metal industriale al punto da costituirne ancora oggi un vero e proprio marchio di fabbrica che non si è fermato.

Tracklist:
1. Unpleasantness
2. Precarious
3. Decadence in a nutshell
4. 10050 cielo drive
5. Slipping throught the cracks
6. You can't handle the truth
7. For a better past
8. Tragedies for sales
9. Going new places
10. Big h

Line-up:
Fabban: programming, modulars, synth and vocals
Dan V: guitars and bass
Davide Tiso: guitars
Stefano Angiulli: synths and keyboard
RG Narchost: additional guitars

 

Inserita da: Wolverine il 20.10.2016 - Letture: 878

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave