Extrema + Nagyrev

Data dell'Evento:
22.01.2006

 

Band:
Extrema [MetalWave] Invia una email a Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Extrema
Nagyrev [MetalWave] Invia una email a Nagyrev [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nagyrev [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nagyrev

 

Luogo dell'Evento:
Duel Beat

 

Città:
Agnano(NA)

 

Promoter:
Delirio Concerti [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Delirio Concerti

 

Autore:
Il_corinzio»

 

Visualizzazioni:
1949

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione ....”un fottuto massacro colletivo”.... niente di più(e scusate se è poco..) si può chiedere ad una band come gli Extrema carichi di dinamismo come non mai, hanno praticamente fatto strage tra i Kids napoletani e più in generale campani, teatro di tutto ciò il “Duel Beat” alla sua seconda prova, nel giro di due settimane, per ciò che concerne le esibizioni Metal.

La serata è aperta dalle Nagyrev (semi-all female band; in quanto da poco alla batteria vi è un ragazzo), quartetto salernitano dedito ad un crossover di buon fattura in bilico tra sonorità Tharsh e Nu Metal, nei venti e più minuti a loro disposizione hanno catallizato l’attenzione di molti con buoni brani carichi di groove, da segnalare la cover di Tori Amos “Cornflake Girl” ampiamente rivisitata che ha messo in luce le buone doti canore della singer Carmen; da tenere sott’occhio.

Sono circa le 23 quando sulle note dell’intro “In Gods Mercy” seguita a ruota da “New World Disorder” gli Extrema fanno il loro ingresso sul palco...ed è subito bolgia, i brani dell’ultimo album “Set The World On Fire” si susseguono senza sosta tra questi, la violentissima “Sencond Coming” la più easy “Nature” (primo singolo di Set The World On Fire), “Restless Soul” e la trascinante “Malice And Dynamite” alle quali vengono alternante songs tratte dei primi due album come: “Child o’ Boogav” cantata da tutti i presenti, “Join Hands” e “This Toy”.
L’impressione e quella di trovarsi davanti ad una macchina da guerra ben oleata, i quattro girano che è una meraviglia i suoni sono davvero ottimi e la partecipazione con la quale il pubblico accoglie l’intero set ne è a dimostrazione, si ha appena il tempo di tirare il fiato che “Ace Of Spades” trascina davvero tutti nel pogo più selvaggio, c’è ancora tempo per un pezzo, e da “The Positive Pressure (Of Injustice) arriva “Confusion”(durante la quale sia Tommy che Gianluca indossano alcune maschere di gomma che ricordano lontanamente i Gwaaar) che si conclude tra gli applausi dei presenti e la promessa da parte degli stessi Extrema di un ritono a breve termine nel capoluogo camapano.

In conclusione, davvero un ottimo concerto che ha messo in mostra un nuovo entusiasmo da parte di una band, che mai adagia sugli allori, ha ancora voglia di stupire con la propria miscela musicale esplosiva, un plauso particolare và alla Delirio, per l’impegno e la costanza con la quale da tempo porta avanti il proprio progetto. Unica nota dolente i presenti (non pochi, ma nemmeno da pubblico delle grandi occasioni). Gli assenti,credetemi, avranno di che rimpiangere.

Foto By Sara Scamardella

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Il_corinzio Articolo letto 1949 volte.

 

Articoli Correlati

News