«W.O.A. 2005»

Data dell'Evento:
06.08.2005

 

Nome dell'Evento:
W.O.A. 2005

 

Band:
Accept
Nightwish
Hammerfall
Edguy
Kreator
Overkill
guests

 

Luogo dell'Evento:

 

Città:
Wacken (GER) 04

 

Autore:
Demone»

 

Visualizzazioni:
2516

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione Eccoci qua, ancora una volta!!!! È agosto è caldo afoso in Italia ed è il momento di levare le tende ancora una volta per il festival più grande del mondo, il paradiso del metallaro, il posto dove ogni anno convergono decine di migliaia di ragazzi da tutto il mondo, (Giappone, Sud Africa, Nuova Zelanda, mica pizza e fichi!!!) per celebrare una musica che con il tempo è diventata uno stile di vita!!!! In tre giorni passeranno sul palco oltre sessanta band, praticamente impossibile vederle tutte, ma il wacken si sa…. È un festival che ormai è caratterizzato da mille altre cose oltre la musica. (che comunque rimane l’happening principale) sono presenti stand commerciali che vendono di tutto da cotte in maglia per il true viking epic metal al perizomino di pelle per il gothic kid, cartucciere, manette, pendagli true black ninnoli, bracciali, anelli, borchie, una marea di cd, il tutto per il piacere e per svuotare il portafoglio del malcapitato. Chi di voi non riesce a resistere all’acquisto dello spadone smeraldone dei rhapsody????
E che dire degli stand diversi per il cibo??? Possibile passare dal cinese allo stand dell’idromele originale vichingo passando per spiedini da mezzo metro o semplicemente pane e pesce crudo con cipolle (roba per veri duri!!!!)
Bando alle ciance e andiamo a raccontare cos’è successo quest’anno in quel di wacken. L’edizione 2005 è stata caratterizzata da una pioggia continua ed incessante che ha trasformato tutto l’intero sito (area concerti+campeggio) in una gigantesca pozza di fango dove i metallari razzolavano felici contenti e marroni . In certi posti il fango arrivava alle quasi alle ginocchia. E spostarsi da una parte all’altra diventava un esercizio di equilibrio proprio notevole. La paglia posata all’interno dell’area concerti ma non ovunque, ha attutito parzialmente il disagio, perlomeno non facendo sprofondare nel fango oltre le caviglie la folla. L’edizione di quest’anno è stata musicalmente non eccezionale, erano presenti band che sono passate in terra italica diverse volte nel corso dell’anno, come gli Accept, i Nightwish, gli Hammerfall e i Kreator, (fra i maggiori). Se invece ci si avvicina alle band emergenti o particolari invece si possono scoprire piccole gemme,ho avuto il piacere di vedere in azione autentici prodigi on stage come i Doomfoxx una band di rock’n’roll australiana veramente potente, i potentia animae, una band di folk molto molto particolare, la cover di thunderstruck degli AC/DC eseguita con il mandolino elettrico è un must!!!! Buoni gli show degli Overkill, degli Edguy che giocavano in casa e dei Machine Head anche se non apprezzo eccessivamente il genere. Da notare un medley di cover in omaggio ai grandi del metal con creeping death dei metallica, war for territori dei sepultura, e the trooper dei maiden, deludente invece lo show che aspettavo più di tutti, ovverosia quello dei metal church, una band dalla forte eredità, che non è riuscita ad essere all’altezza del proprio nome, inoltre il cantante nuovo mi sembrava proprio a disagio (per usare toni leggeri) sui pezzi del primo capolavoro della band nonché pietra miliare per il power thrash americano.
Da manuale lo show degli Accept che manda in delirio tutta la platea snocciolando uno dietro l’altro brani che hanno canonizzato un modo di fare metal, e che volenti o nolenti sono dei classici. Qualche titolo a caso??? Ball sto the Walls, Up to the limit, Fast as a Shark, Restless and wild, vi dicono nulla??? NO? Non ci siamo allora ripassare….
Ultimo concerto visto quello dello Zio Tom (non quello della capanna), ma Tom AngelRipper con la sua band solista che ripropone brani da osteria in chiave Hard/metal, arricchita dalla presenza dell’orchestra dei pompieri del paese di wacken. Il festival si chiude in delirio con un siparietto divertentissimo: la band rientra on stage per i bis su dei cinquantini garelli scassatissimi facendo la parodia ai manowar che salgono sul palco con 4 harley di grossa cilindrata. Impedibile. Mentre le luci si spengono mi sposto al tendone dell’Headbangers Ballroom per terminare la serata fra mille bagordi, tristemente this party is over so get the fuck out!!!
Facendo un bilancio dell’edizione di quest’anno musicalmente non è stata eccezionale, le band maggiori sono quelle nuclear blast che si possono vedere ovunque, che hanno suonato ovunque per cui il rivederle ancora non è che renda l’happening proprio imperdibile. Ma d’altro canto con la giusta voglia di osare si possono fare interessanti scoperte, poiché le nuove proposte ci sono e sono proprio all’altezza di comparire al più grande festival del mondo. Il tempo inoltre ha reso l’esperienza di quest’anno estrema e per certi versi indimenticabile. La parola al messer benjo.
Ebbene si dopo tanti anni de sofferenze sono riuscito ad arrivare nel ridente paesetto di Wacken!
Dopo 18 ore di viaggio e di peripezie varie arrivo a quello che è ormai un appuntamento immancabile per i metallers d’europa e non già a 2 giorni dall’inizio dell’evento eravamo gia li a montare la tenda e man mano arriva la gente fino a riempire tutte le aree del campeggio (veramente immenso…) e come un bimbo nel paese dei balocchi comincio a fare un giro per questo posto veramente bello! Se non fosse che ha piovuto tutti i giorni e c’era un quantitativo di fango non da poco… vabeh nei due giorni seguenti passati a conoscere gente davvero malata e a sorseggiare sanissima birra tedesca abbiamo praticamente svaligiato il metal market! Un sacco di stand cd maglie e cose simili!! Sicuramente una manna per noi italiani visti i prezzi dei cd (vabeh vabeh!)…
Finiti i giri turistici vari e ormai giunti all’inizio della manifestazione aspettiamo l’inizio dei concerti 3 giorni e una sessantina di gruppi divisi su 3 palchi più il tendone di Metal Hammer dove suonavano alcuni gruppi un po meno conosciuti.. tra i gruppi migliori dei tre giorni sicuramente spiccano i Kreator e gli Accept, Overkill, Suffocation, Dissection, ma bravi anche gruppi come Nightwish che hanno fatto il pienone e gli Hammerfall che come anche nel nostro Gods Of metal hanno suonato abbastanza bene!
Il pubblico era quasi sempre diviso tra big e band minori tranne che durante alcuni gruppi che avevano le esclusive di tutto il posto… magari mentre interminabili file dei fans per farsi fare gli autografi (dopotutto il tempo non era moltissimo..)… Le scalette dei gruppi sono le stesse che abbiamo avuto il piacere di sentire in Italia durante questo tour e decisamente senza difetti anche se molti gruppi non erano di mio gradimento (ma i gusti si sa…), d'altronde il W.O.A. è un festival per tutti i gusti dei vari metallers in giro per il mondo dal gothic al black al brutal al thrash al folk al power e a quant’altro si possa pensare tra cui c’erano presenti anche gli Stratovarius in uno show di 20 minuti dove hanno fatto 2 classici e il singolo del nuovo disco che uscirà prossimamente. Senza dubbio un concerto pieno di emozioni soprattutto per chi (come me) ci va per la prima volta e ha l’occasione di vedersi un sacco di bands e di conoscere un sacco di metallers scatenati e molto folli (se pensate che camminando in giro ho incontrato un tizio vestito da ape uno da orso e uno da cane…). Davvero un successone di gente che allegramente camminava nel fango melmoso del W.O.A. e ogni anno a sentir dire è sempre più popolato e festoso. Beh non so quanto crediate sia facile raccontare a voi lettori 3 giorni di follia pura a pochi passi dal mare del nord (mamma mia che freddo..) vi assicuro che non è facile per niente spero che il nostro amico Demone vi possa illuminare di più e cercheremo di allegare delle foto tanto da farvi capire cosa abbiamo passato in quei giorni e vi do appuntamento all’anno prossimo con i già confermati Children Of Bodom, Die Apokalyptischen Reiter, In Estremo, Subway To Sally e altri beh beh lo so non è tanto ma fatevelo bastare! Alla prossima (sto gia a scrivere i report del (S)Hammer di Castel Volturno e preparare le foto del Bastards Parade 2) Ciao!
Si ringrazia Metaltix per le foto.
www.metaltix.com
Lu Demone
Bengio

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Demone Articolo letto 2516 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Live Reports
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.