«Summer Day In Hell 2005»

Data dell'Evento:
15.07.2005

 

Nome dell'Evento:
Summer Day In Hell 2005

 

Band:
Testament
Kreator
Sodom
Extrema [MetalWave] Invia una email a Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Extrema
Exilia [MetalWave] Invia una email a Exilia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Exilia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Exilia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Exilia

 

Luogo dell'Evento:
Centrale del Tennis

 

Città:
Roma

 

Promoter:
Live in Italy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Live in Italy .
Kick Promotion Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Kick Promotion Agency

 

Autore:
Haunted»

 

Visualizzazioni:
2329

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione Beh beh come al solito dobbiamo farci riconoscere… e non mi stupirei se certe bands decidessero di rifiutare qualche futura data nel belpaese…
Ma andiamo con ordine… dopo l’annuncio della mancata presenza dei Grave Digger gli organizzatori spostano alle ore 18 l’apertura dei cancelli (ricordiamo che erano cinque gruppi al festival). Tra una cosa e un altra dopo che erano entrati tutti salgono sul palco gli italiani Exilia capitanati dall’energica Masha e autori di un nu metal molto ben fatto e coinvolgente anche per il pubblico di metallers presente al foro italico, con la performance del loro secondo full lenght ‘’Unleashed‘’ e con il singolo ‘’Stop playing God’’ e le hit ‘’Another day in Hell’’e altre che hanno creato davvero una bella atmosfera in questa giornata che parte alla grande…
Tempo di un breve cambio di palco e non molto tempo dopo (anche perché era gia una cert’ora..) sale sul palco un’altra band italiana, gli Extrema, che non era originalmente prevista nel concerto ma sono stati chiamati a sostituire gli dei dell’hardcore newyorkese Agnostic Front ma hanno comunque fatto anche loro un ottimo lavoro facendo molti pezzi vecchi e con molta voglia di suonare e hanno anche omaggiato i Motorhead (band che all’inizio doveva essere presente nell’organico del concerto ma che poi ha annullato tutto il tour a causa delle condizioni di salute di Lemmy) con ‘’Ace Of Spades’’ creando il panico tra il pubblico che si è scatenato in un mosh violento quanto basta…
Non ci sono dubbi che questo summer day sia stato un po al di sotto delle aspettative dato i molti consensi della passata edizione (vedi live report) ma comunque i nomi grossi ci sono stati e tra alti e bassi si sono fatti sentire…
I primi ‘’big’’ a salire sul palco sono i Sodom la band tedesca capitanata da Tom Angelripper (al secolo Thomas Such) davvero ottima performance anche se la scelta delle canzoni poteva essere migliore ma comunque hanno fatto pezzi storici come ‘’Napalm in The Morning’’ e ‘’ Bombenhagel’’, pubblico chiaramente in delirio per la band tedesca che si è poi concessa per foto e autografi è sempre un grosso piacere vederli live e in questa occasione come spesso succede anticipano l’ingresso in scena di altri mostri sacri del metal teutonico…
I Kreator! La band di Mille Petrozza ha fatto uno show memorabile in quel di Roma davvero formidabili sul palco… però come tutte le cose belle qualcosa deve sempre andare storto e qui cominciano i casini di questa edizione del Summer Day in Hell partendo dalle luci sul palco che noi fotografi abbiamo trovato veramente antipatiche e dato che le foto dovevano venire eseguite senza flash vi immaginerete cosa non è stato cercare di fare cose decenti e spero apprezzerete lo sforzo di aver fatto foto praticamente al buio. A parte questo piccolo problema tecnico il gruppo è stato acnhe smorzato prima di poter finire la scaletta che a mio parere probabilmente consisteva in song com ‘’ Flag of Hate ‘’ e ‘’ All Of The Same Blood’’ ma non ci voglio pensare che è meglio…
Non da meno è stato il caso degli headliners che sono nientemeno che una delle band più famose derivanti dalla bay area e con tanto di formazione originale (come quella che suonò pochi mesi fa a Milano) i Testament!! Non hanno bisogno di presentazioni ovviamente e ne di dimostrare la loro tecnica (se non fosse per quel manichino di Clemente dietro le pelli…) e come l’ultima volta in Italia la scaletta prevede tutti classici della band e niente da ‘’ The Gathering’’ e dischi di quel periodo… coinvolgenti e grintosi come sempre (non diresti mai che stanno sui quaranta)… un concerto favoloso se non fosse che… quando il frontman Chuck Billy intona ‘’ Disciples Of The Watch’’ dopo un minuto gli tagliano l’audio… come successe l’anno scorso al Gods of Metal a Bologna. Il delirio… la gente dopo aver applaudito la band e aspettato che se ne andassero hanno preso di mira il palco del foro italico con tutto quanto c’era da tirare.. e facendo danni alla struttura del concerto mentre altri si dirigevano all’uscita… Beh niente da dire un cero amaro in bocca il concerto l’ha lasciato a tutti dato il prezzo esorbitante del concerto e la pessima organizzazione speriamo serva di lezione un po a tutti e che in futuro avere un concerto con gli attributi come si deve (vedi la scorsa edizione del summer day allo stesso posto..) beh non mi resta altro che darvi appuntamento per il report del Wacken Open Air (mentre scrivo il report preparo i bagagli e la macchina fotografica) ci sentiamo a breve ragazzuoli!!!

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Haunted Articolo letto 2329 volte.

 

Articoli Correlati

News
Concerti