«Mostra dei Mostri»

Data dell'Evento:
21.08.2004

 

Nome dell'Evento:
Mostra dei Mostri

 

Band:
Novembre [MetalWave] Invia una email a Novembre [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Novembre [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Novembre
Infernal Poetry [MetalWave] Invia una email a Infernal Poetry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Infernal Poetry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infernal Poetry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Infernal Poetry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Infernal Poetry [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Infernal Poetry
No Reason [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di No Reason [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di No Reason

 

Luogo dell'Evento:

 

Città:
Cellino Attanasio (TE)

 

Autore:
Heresy»

 

Visualizzazioni:
1457

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione Per fortuna questa terza e ultima serata di questa edizione della "Mostra dei mostri rock" si è svolta regolarmente dopo che le condizioni meteo ci avevano fatto dubitare per tutto il pomeriggio...
Tocca ai vincitori del concorso "Rumori di dentro" aprire le danze, sono i No Reason che si erano già esibiti di fronte allo stesso pubblico la sera precedente; questi ci propongono un metal che ricorda molto da vicino lo stile di Marylin Manson (soprattutto nell'abbigliamento e nel trucco del singer...) ma, nonostante il volume sia già parecchio alto e i suoni discreti, la loro parte di concerto sembra non convincere appieno, complice anche il pubblico ancora poco numeroso.
Successivamente è la volta dei marchigiani Infernal Poetry, gruppo già notevolmente affermato che ha anche fatto un tour europeo di recente, e verso il quale nutrivo grandi aspettative... E infatti i cinque non tradiscono le attese, proponendo soprattutto pezzi dal loro full-length "Not light but rather visible darkness", pezzi tiratissimi ma non privi di stacchi e stupende aperture melodiche, l'intesa del gruppo è perfetta e la voce di Paolo bella potente! Il pogo in "Till the seventh sky" o in "From mortal body to eternal soul" è violentissimo, il loro set dura all'incirca un'ora per chiudere in bellezza con una personalissima cover di "Fear of the dark" (non penso occorra dire di chi è la cover...!!!! :).
Dopo dieci minuti per il cambio degli strumenti si cambia decisamente genere e salgono sul palco i romani Novembre, altro gruppo che attendevo non poco. L'esibizione dei fratelli Orlando e soci (che successivamente si riveleranno anche simpatici e disponibili!) è incentrata su brani tratti da "Classica" e dall'ultimo "Novembrine waltz", senza disdegnare però pezzi meno recenti. Carmelo dimostra (se mai ce ne fosse stato bisogno...) di saperci davvero fare, sia come cantante che come chitarrista, ma tutto il gruppo è assolutamente all'altezza, nella sua caratteristica e unica alternanza tra momenti più death e tirati e malinconiche parti di atmosfera, che magari ai "metallari" più intransigenti possono non piacere (ma io personalmente adoro!). La loro esibizione si prolunga per circa un'ora e un quarto, compresi tre bis: la cover dei Depeche Mode "Stripped", già inserita nell'album "Arte Novecento", "Child of the twilight" dal già citato "Novembrine waltz" e la stupenda applauditissima "Dream of the old boats" direttamente dall'album di debutto dei romani.
Che altro dire, complimenti all'organizzazione e al pubblico per aver contribuito alla buona riuscita di queste tre serate...
Un grazie particolare va al gentilissimo Simone per la sua disponibilità nell'averci mandato le bellissime foto di questa terza serata! A risentirci il prossimo anno!!!

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Heresy Articolo letto 1457 volte.

 

Articoli Correlati

News