«Fabrik Festival»

Data dell'Evento:
16.07.2010

 

Nome dell'Evento:
Fabrik Festival

 

Band:
Extrema [MetalWave] Invia una email a Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Extrema [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Extrema

 

Luogo dell'Evento:
Carroponte (area ex Breda)

 

Città:
Sesto San Giovanni (MI)

 

Promoter:
Fabrik Festival [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Fabrik Festival

 

Autore:
Fabio Hc»

 

Visualizzazioni:
2190

 

Live Report

Ore 23.00. I cancelli del Carroponte di Sesto San Giovanni, location adibita ad ospitare la seconda edizione del Fabrik festival presentata da Andrea Rock di Virgin Radio, sono chiusi causa inizio concerto. Il festival si svolge in tre serate che offriranno diversi generi musicali, aprendosi con la prima serata che ospiterà 5 gruppi con headliner i milanesi Extrema.
I cancelli erano chiusi dicevo, perchè al momento del mio arrivo avevano già aperto le danze da un po' i modenesi Trick or Treat, gruppo oramai conosciuto per il loro modo molto scherzoso di fare musica (sopratutto con la birra) ed offrendo uno show molto rozzo. Ho trovato l'ingresso al live passando per la seconda entrata, rimanendo un po' stizzito: io e altre dieci persone eravamo rimasti chiusi fuori.
Ma la mia intenzione non era di assistere alla band di Modena, bensì a quel gruppo, chiamato Extrema, che ha contribuito a rendere grande il thrash nostrano.
La band capitanata da Tommy Massara si dimostra all'altezza della nomea che gli si addice, sfornando brutalità e quel tantino di hardcore che li caratterizza. L'intera line-up non ha dato segni di sforzo fisico nonostante il caldo afoso che perseverava sulle loro teste. La band regala un ottima e storica Money Talks tratta dal secondo full length " The Positive Pressure (of Injustice)" e anche brani risalenti a "Better Mad Than Dead". Trovano più che altro spazio brani risalenti all ultimo lavoro discografico "Pound For Pound " che non suona affatto noiso, tirando fuori quell'aggressività "panteriana" che hanno sempre dimostrato e che li ha un po' penalizzati.
Ogni due pezzi il frontman Perotti concede discorsetti al poco pubblico accorso a sentire i propri beniamini, facendo notare che trovandosi nella loro città natale i presenti erano veramente pochi rispetto ai precedenti concerti. "Grazie" a questo fattore il massacro previsto sotto palco non c'è stato.
Comunque il concerto é continuato sulla stessa linea di partenza, tra discorsi con temi quali sbronze da birra e altri più importanti come l'errore della guerra e la pace, scatenando veri e propri blast beat hardcore che infiammavano gli animi dei presenti.
Il finale è stato affidato a quel capolavoro di brano intitolato "This Toy" integrato nel secondo album, che ha regalato emozioni e un accenno di pogo sotto palco. Ma quando tutti oramai ci aspettavamo la chiusura definitiva con la cover dei Motorhead "Ace of Spades" i tecnici hanno spento testata e cassa dei musicisti risparmiando solamente il microfono, col quale Gianluca ha espresso il suo dispiacere di non riuscire a chiudere in maniera perfetta la scaletta come voleva. Nonostante il pubblico incitasse il gruppo con cori, quest ultimo si é volatilizzato.
Cosa dire di questo esaltante concerto? Eccellente è stata la prestazione dei nostrani Extrema, i quali ovunque vadano tengono alta la bandiera del thrash anche dopo ventitrè anni di onorata carriera; è da notare inoltre che il gruppo si diverte durante la performance e che sà come ci si comporta sul palco.
Una piccola delusione è stata la mancanza del pezzo di chiusura a causa degli organizzatori del festival, i quali potevano concederlo; inoltre è da citare l'inspiegabile poca affluenza da parte del pubblico milanese, aggravata dalla location capiente e ospitale.
I complimenti vanno anche ai fonici che hanno fatto risultare ottima l'acustica del Carroponte, che si trova in un ambiente esterno.
Nel complesso è risultata un' eccellente apparizione targata Extrema e sicuramente le persone non accorse al richiamo del caldo metallo se ne pentiranno amaramente!

 

Recensione di Fabio Hc Articolo letto 2190 volte.

 

Articoli Correlati

News
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.