Danny Cavanagh + Corde Oblique

Data dell'Evento:
26.06.2009

 

Band:
Danny Cavanagh
Corde Oblique [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Corde Oblique [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Corde Oblique [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Corde Oblique

 

Luogo dell'Evento:
Oddly Shed

 

Città:
Caserta

 

Promoter:
Delirioagency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Delirioagency .
Xnoize [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Xnoize

 

Autore:
Night Wolf»

 

Visualizzazioni:
978

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione E’ confermato, l’ Oddly Shed si sta rivelando un’ arena di grandi show grazie alla preziosa Delirio Concerti, organizzazione attiva già da molto tempo che da l’ anima per portare una scena Metal in Campania e soprattutto a Napoli. L’ obbiettivo di creare una scena Hard’n’Heavy nella bellissima Napoli è un qualcosa di veramente complicato e faticoso; nonostante i bassissimi prezzi dei biglietti sono sempre in pochi i metalhead che assistono e supportano il movimento. I tanti sforzi della Delirio Concerti però, non sono stati vani, tanto che si è imbattuta in una sorta di serendipidità, ovvero una scoperta fatta casualmente, ha svolto un obbiettivo al posto di un altro, di altrettanta importanza, questo traguardo, detto un po’ in termini burberi è: la conquista di Caserta. Ebbene si, perché anche questa volta l’ Oddly Shed è pieno; quest’ ultimo vede protagonisti i Corde Oblique ed il fenomenale Danny Cavanagh, singer e compositore degli inglesi Anathema, nonché artista principale della serata.
Lo show comincia verso le 22:30 e ad aprire le danze sono i maestosi Corde Oblique, progetto del caparbio Riccardo Prencipe. Il gruppo apre con la bellissima “Cantastorie”, eseguita in modo eccellente, sia Riccardo che gli altri membri della band hanno veramente talento, di questo passo i ragazzi faranno tanta strada. L’ esibizione dei Corde Oblique è stato veramente particolare, come da copione, oltre che brani presi dai dischi precedenti, anche loro presentano pezzi della loro ultima fatica, “The Stones Of Naples”; tra le canzoni dell’ ultimo full lenght, le più riuscite ed emozionanti sono state proprio “Venti Di Sale” e “Flower Bud”, mentre dagli album passati sono state suonate: “Normandia” e “Casahirta”. Un’ altra canzone ben riuscita è “Kaiowas” dei brasiliani Sepultura; proprio durante questa canzone si è vista la bravura del gruppo nel riuscire a trasformare una canzone Metal di una band molto aggressiva, in un’ aggraziata canzone suonata in loro stile, dunque con miscugli folk e acustici, grandi complimenti vanno anche a Claudia Sorvillo, la sua voce è un punto di forza non indifferente, un tocco di qualità.
Finita l’ esibizione dei Corde Oblique, si prepara a salire sul palco l’ attesissimo Danny Cavanagh. Il pubblico è caldo e desideroso di ascoltare il carismatico musicista, molti ragazzi lo attendono seduti per terra sotto al palco, a gambe incrociate in stile indiano; non c’è che dire, l’ artista è stato accolto veramente con tanta passione e desiderio ed egli lo aveva capito molto bene. Il repertorio di Danny era molto vasto, le canzoni suonate, oltre ad esser state eseguite i maniera egregia, sono state anche molto suggestive: “Deep”, “Are You There” e “Temporary Peace” sono state molto belle ma i brividi sono venuti nel momento in cui il singer degli Anatema ha eseguito al piano “Angelica” ed “Inner Silence”. Non solo, durante il concerto Mr. Cavanagh ha mostrato la sua versione acustica di “Wish You Were Here” dei Pink Floyd e insieme ai Corde Oblique, quella di “Nothing Else Matters” dei Metallica, quest’ ultima ha totalmente coinvolto il pubblico, non c’ era un ragazzo che non cantava insieme a Danny. Ma soffermiamoci proprio su questo momento della salita sul palco dei Corde Oblique. L’ avvento di Danny Cavanagh non è stato un privilegio solo per noi ascoltatori, ma anche per Riccardo Principe, in quanto grande stimatore del cantante e della sua band; Riccardo Prencipe durante lo show aveva accennato più di una volta che avrebbe voluto e gli sarebbe piaciuta una collaborazione con l’ artista inglese; in passato si era parlato che i due dovevano incidere una canzone insieme, ma per impegni vari non è stato possibile cosi, l’ accordo ultimo era che i Corde Oblique gli avrebbero aperto lo show e avrebbero suonato alcuni pezzi con Danny. Alla fine cosi è stato, un occasione emozionante sia per il pubblico che per Riccardo, i musicisti si sono uniti ed hanno eseguito: “Nothing Else Matters” dei Metallica , come già detto prima e la bellissima “Flying”, originaria degli Anatema e presente come cover nell’ ultimo disco dei Corde Oblique. Il concerto si conclude con una versione fatta a piano di “Wasted Years” degli Iron Maiden, anche in questa canzone Danny ha mostrato la sua bravura e status di fuoriclasse non solo come musicista ma anche come cantante.
Il concerto finisce verso le 2:00, stanchi e soddisfatti, napoletani e casertani sono stati onorati di assistere e partecipare ad un altro grande evento che Delirio Concerti e l’ Oddly Shed hanno presentato.

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Night Wolf Articolo letto 978 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.