«Route to Hell 666»

Data dell'Evento:
01.09.2007

 

Nome dell'Evento:
Route to Hell 666

 

Band:
Stratovarius
Behemoth
Amon Amarth
Inside [MetalWave] Invia una email a Inside [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Inside [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Inside [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Inside
Neurasthenia [MetalWave] Invia una email a Neurasthenia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Neurasthenia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Neurasthenia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Neurasthenia
Rumors of Gehenna [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rumors of Gehenna [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rumors of Gehenna [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Rumors of Gehenna

 

Luogo dell'Evento:

 

Città:
Caserta

 

Promoter:
Get Smart! Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Get Smart! Agency .
Hellfire Booking [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Hellfire Booking .
Route To Hell [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Route To Hell

 

Autore:
Haunted»

 

Visualizzazioni:
2136

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione Ed eccoci alla prima edizione di questo nuovo festival metal che porta le piu dure sonorità verso sud, dove la gente ha fame di metallo, ma come vedrete ha poca voglia di alzare il sederino dalla sedia... ma andiamo per ordine...
Il posto è abbastanza grande, è un palazzetto dello sport, l'ideale per accogliere orde di metallari che accorgono a vedere band del calibro di Stratovarius, Testament, Behemoth, Amon Amarth e compania bella... MA novità dell'ultime due settimane prima del concerto è che la band di Chuck Billy e soci annulla il tour europeo lasciando a secco tantissimi fan e metteno in seri problemi quelli dell'organizzazione del festival.. eh si perchè strano a dirsi ma quasi tutti i candidati ad andare al concerto s smobilitavano solo per la band californiana, e non bastano il miglior gruppo power da piu di dieci anni a sta parte, accompagnati da due nome direi monumentali... eh no solo circa cinquecento baldi giovini si sono diretti verso Caserta in quel del Palamaggiò a vedere un concerto che alla fine è risultato bellissimo.
Il concerto inizia verso le 17.40 con i nostrani Rumors Of Gehenna, veramente bravissimi niente da dire, autori di un Thrash-Metalcore di ottima fattura, veramente incazzati quanto serve per scatenare moshing e circle pits a non finire. I cinque ragazzi vengono da Udine e penso che si possano sentire ben soddisfatti di quanto hanno dimostrato di saper fare, non c'è che dire, bravissimi. E' sempre più Italia, è sempre più thrash! Il concerto prosegue con i Neurasthenia, band thrash in classica formazione a quattro con Neil come cantante chitarrista accompagnato da altri tre ragazzi romagnoli con moltissima voglia di fare. Freschi freschi del loro primo full lenght, "Possessed" che hanno suonato praticamente per intero, facendo capire che non scherzano per niente e hanno tutte le buone internzioni di spaccare tutto! E dire che la gente ha anche risposto ottimamente durante lo show anche li con sfuriate di mosh impressionanti. Secondo me ne sentiremo parlare per moooooolto tempo ancora...
Terzo gruppo ed è ancora di casa, in tutti i sensi dato che sono di Caserta e sono gli Inside! Autori di un Black Metal sinfonico di tutto rispetto caratterizzate da una forte presenza di tastiera, gran prova dal vivo per questa band che propone del metal di ottima fattura e non ha certo amncato l'occasione di suonarea con big di altissimo levello epr darne la prova, promossi a pieni voti!.
Ma mentre cerco di riprendermi dalla notizia shock che la polizia ha fato chiudere i rubiinetti del sacro liquido dorato, che per ogni metallaro è fonte di vita (cioè la birra), sento echeggiare le note delle prime canzoni degli Amon Amarth... si inizia alla grandissima con il nuovo lavoro "With Oden On Our Side", e i nostri vikinghi sembrano davvero appogiati da una forza divina... e mentre le note di "Valhall Awaits Me" riecheggiano per il palamaggiò i pochi superstiti a questo evento si scatenano sotto al palco, mentre altri sono ancora sotto shock causa niente birra... Ma lo spettacolo va avanti ed è un susseguirisi di canzoni bellissime e eseguite alal perfezione per questa band svedese che non smette mai di stupire e da "Runes To My Memory" a "Death In Fire" cantanta con un grande appogio del pubblico, fino a piu tardi arrivare alla amestosa "Asator" e finendo in bellezza con "Victorius March" e "Pursuit Of Vikings", hanno dato ancora prova di saperci no fare... d i piu! sono dei maestri del genere, il buon Quorthon sarebbe fiero di loro... (ricordo che gli Amon Amarth saranno di scena a Milano il 14 Ottobre di supporto ai norvegesi Dimmu Borgir, e accompagnati dai danesi Hatesphere, tra l'altro dovrei esserci per raccontarvelo tutto!)
Dalla Svezia alla Polonia il passo è breve e ai validissimi vikinghi si sostituiscono i maestri del male in persona, con un bellissimo "The Aposthasy" uscito da pocho nei negozi, i Behemoth fanno il loro ingresso in scena incitando la folla (pochi ma buoni) al devasto completo, la gente non si fa pregare, e quando iniziano con "Antichristian Fenomenon" è il massacro e sarà cosi fino alla fine Nonostante il sangue finto schizzato ovuqnue da Orion e la poca affluenza, era davvero il devasto! DA "Conquer All" a "Christians To The Lion" alla strafamosa "Decade Of Therion" a "Slaves Shall Serve", un susseguirsi di mazzate! Dopotutto non è una novità che i Behemoth siano da anni una della band con piu partecipazione del pubblicosaranno nei prossimi giorni a milano con i Kataklysm, vi consiglio vivamente di andarci se potete, perchè sono veramente grandiosi (io aimè non ci sarò... fatevene una ragione non ho il dono dell'obiquità ).
E mo si che si ragiona! e per ben due motivi! Uno è che di birre ne sono cominciate a uscire fuori a litri! e me ne sono prese tre insieme, due perchè suona uno dei miei gruppi preferiti!!! Si diceva che Kotipelto e soci non volessero suonare vista la poca affluenza, ma si saranno accorti anche loro che i pochi arrivati fanno casino per migliaia! Si inizia come a Wacken, ne più ne meno con "Hunting High And Low", e di seguito tutti capolavori come "Visions", "Paradise", "A Million Light Years Away", finalmente alla quarta volta che li vedo hanno fatot una bellissima interpretazione della mia song prefrita del gruppo, "The Kiss Of Judas", momento indimenticabile, andando oltre con "Speed Of Light" e "Farher Time", chiudendo in grandissimo stile con "Black Diamond" con un gruppo ispiratissimo e il giovane bassista Lauri Porra in vena di 5 minuti dia ssoli fantastici dando prova di grande tecnica e elenganza nel suonare, ricordiamo anche che la band ha iniziato la promozione del loro nuovo disco che uscira nei prossimi mesi di cui hanno suonato a tutti i loro concerti a partire da Wacken, e si intitola "Last Night On Earth", veramente bellissima e annuncia un nuovo capitolo per la formazione finlandese. Tutti in forma da Timo Tolki a, Jeorg Michael al sempreverde Timo Kotipelto, passando per slo strambo tastierista (come vedrete in una delle foto) Jens Johanson e come detto prima un ispiratissimo Lauri. Sono dei professionisti, gente che la musica ce l'ha nel sangue, molti li associano a delle rockstar perchè non si fanno vedere molto coi fan, ma via ssicuro che sono persone eccelelnti e un gruppo fantastico! Da non perdere ogni volta che vengono nel nostro paese. Trovo che l'idea del festival sia stata grandiosa, ci è stato messo il cuore nel farlo e tanta passione, ma la non venuta dei Testament ha fatto si che non sia stato un successone come si aspettava, chissà magari l'anno prossimo ci si rifarà ! SPERIAMO! Alla prossima gente, io vi saluto fino alla data dei Dimmu Borgir a Milano il 14 Ottobre!

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Haunted Articolo letto 2136 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
Concerti