Intervista Flash: Damned Pilots

Immagine di Damned Pilots Damned Pilots è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Abbiamo iniziato nel 2013 a Trieste, i Damned Pilots sono un progetto nato dall'incontro tra Don Nutz, batterista e fondatore del gruppo che ha vissuto per dieci anni in Olanda, suonando e collaborando con numerose band e musicisti della scena di Amsterdam, ed altri musicisti attivi già da un po'. Dopo un paio di cambi di formazione e qualche live, siamo entrati in studio per registrare 'Spaced Out', il nostro primo Ep che è andato esaurito in breve tempo, e sull'onda dell’entusiasmo abbiamo organizzato il nostro primo tour europeo. La nostra formazione attuale vede Sgt. Ote alla voce e chitarra, Willer Hz alla chitarra, Enrico Apostoli al basso e Don Nutz alla batteria.

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

L’idea è quella di suonare un genere di metal caratterizzato anche da un’immagine molto glam ed influenzata dall’immaginario fumettistico steampunk. Cerchiamo di esprimerci nella maniera più originale possibile, le nostre influenze variano dai Kiss ai Trouble, Hawkwind, Beatles, Turbonegro, Black Sabbath, Mayhem e Voivod.

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

"Overgalaxy", il nostro cd uscito nel dicembre 2016 con la Sliptrick Records, è stato un lavoro sofferto, composto in poco tempo, ma che ha richiesto un periodo lunghissimo per vederlo finalmente su cd. Il risultato non è particolarmente difficile o articolato, anzi, diciamo che nella tecnica e nei testi è minimale. Ma ben valutato e calibrato nei suoni e nel groove, classico nella convinzione e nell'esecuzione. Il genere può variare dal doom alle ballad a pezzi più metal. Piuttosto vario, come succedeva con certi lavori dei Black Sabbath e Beatles, anche se il suono è diverso.

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Anche se facciamo parte del panorama metal e stoner, 'Overgalaxy' propone sicuramente qualcosa di diverso, ma che allo stesso tempo è molto facile da digerire e assimilare... bisognerebbe ascoltarlo per capire!.

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Questo è un Paese dove è sempre molto difficile emergere.. Comunque negli ultimi tempi qualcosa si sta muovendo, grazie a gruppi ed etichette legati alla scena stoner e anche doom, che magari sono molto più conosciuti all'estero che in Italia. A noi piacciono gli Abysmal Grief, le Saturnine, i Grime...E poi non dimentichiamo la 'vecchia scuola' con Strana Officina, Steel Crown, Upset Noise e i Warfare da Gorizia.

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Cancellare niente... ricordare sicuramente tutti i tour che abbiamo fatto, specialmente quello del 2016 negli Stati Uniti che e' stato davvero incredibile!.

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Siamo presenti con il nostro sito ufficiale, che contiene tutte le informazioni che ci riguardano e anche i testi delle nostre canzoni, così come siamo sui principali social network, dove trovate le date, le foto dei nostri concerti, il nostro merch ecc. Bisogna saper scegliere bene i canali giusti dove promuovere la band, che non è facile, ma sbagliando s'impara!.

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Dipende dalle uscite, in download digitale un centinaio al mese! Poi se un gruppo è interessante, appena c'è l'occasione vado a vederlo dal vivo e lì compro le loro magliette e i cd. (d.n.).

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Andare sempre avanti e lavorare sempre meglio, migliorando in generale, soprattutto nel song writing e componendo il più possibile. Ci piacerebbe andare in tour con una band importante, sarebbe fantastico!.

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Comprate il nostro album 'Overgalaxy' che e' una figata!!! hehe

Intervista di Jerico Articolo letto 453 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.