Intervista Flash: Parris Hyde

Immagine di PARRIS HYDE PARRIS HYDE è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Ciao a tutti sono Parris Hyde e mi faccio portavoce in questa intervista di tutta la band. Tutti proveniamo da una carriera trentennale, chi più chi meno. Come Parris Hyde invece la band è formata da 1 anno , anche se già esisteva da un paio d'anni il progetto in forma solista

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Il genere è uno solo : Heavy Metal , quì ci possiamo fare entrare di tutto. Se devo dire dei nomi di band , direi tutte quelle con un approccio horror e teatrale, da King Diamond, Lizzy Borden , Wasp , primi Motley Crue

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Siamo molto soddisfatti del nostro album "Mors Tua Vita Mea" . E' un lavoro molto vario, che spazia da canzoni pesanti e veloci ad altre più melodiche , il tutto tenuto insieme dalla mia voce , sempre ben riconoscibile. Le chitarre sono stratificate in molteplici arrangiamenti e le parti di batteria e basso sempre ricercate, su una struttura che si mantiene sempre nella forma canzone

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Molti gruppi , seppur bravi, sono derivativi, tanto che fanno riferimento anche nella biografia o nella pubblicità ad altre band di riferimento.rnLa nostra forza sono le canzoni, che poi siano arrangiate in un modo a volte più classico, altre più moderno, poco importa. Quello che rimane è la canzone, inutile distrarre con ipertecnicismi o arrangiamenti strampalati

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Sicuramente c'è molta più professionalità di un tempo, anche se ora tutti i vecchi gruppi storici , quelli che da giovani bistrattavamo tanto , sono assurti a degli eroi.rnAdesso il livello tecnico è uguale se non superiore a quello degli altri paesi, anche se a volte impera ancora un po' di classico provincialismo italiano.

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Cancellare , direi niente, visto il poco tempo che suoniamo assieme.rnI bei ricordi sono stati la registrazione del primo video ufficiale e soprattutto il release party di presentazione dell'album, un successo in termini di partecipazione e per come era stata organizzata la festa, con tanto di ballerine e taglio della torta con la mia ascia preferita.

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Con internet una opportunità non la si nega a nessuno, ma è veramente difficile emergere in questo modo . Forse la promozione tradizionale attraverso la stampa specializzata e i concerti rimangono ancora una valida alternativa

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Se riesco, compro un CD al mese , a volte due. Non ho molto tempo per ascoltare musica, essendo impegnato a farla, comunque una decina al mese riesco ad ascoltarli.

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Più grandi di così, andiamo in pensione !!! A parte gli scherzi , andare avanti a registrare albums , perchè la composizione è la mia vita (ho già pronte diverse canzoni, per almeno due album) Soprattutto però ora vorremmo organizzare un bellissimo spettacolo live da portare in giro in Italia ed Europa, qualcosa di forte, teatrale e che faccia divertire il pubblico che verrà a vederci.

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Ringraziamo tutti per l'attenzione che ci avete dato leggendo questa intervista e , se volete fare un altro piccolo sforzo, cercate il nostro video su youtube "Life on the Line" per farvi un'idea di noi, non ve ne pentirete. STAY METAL FREE AS AN EAGLE"

Intervista di Jerico Articolo letto 1975 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.