Intervista: TeodasiA

Nessuna Descrizione Dopo l'uscita del loro primo demo "Crossing the Light" del 2009, la band veneziana torna sulla scena italiana presentandoci il suo primo album: "Upwards", pubblicato il 30 marzo. In seguito, la band ha gentilmente risposto ad alcune nostre domande... Ecco cosa ci siamo detti:

 

Ciao ragazzi, benvenuti su METALWAVE! Cos'è che vi ha portato a dare alla luce il progetto "TeodasiA"?

Il progetto Teodasia e' nato tanti anni fa, nel 2006, ed e' originato assieme alla visione artistica di Francesco.
Il suo ideale estetico sonoro e' stato cosi' forte al punto da poter essere trasferito- nel tempo- a tutti noi, reclutandoci nel progetto di volta in volta.
La visione artistica di Francesco e' diventata la visione del gruppo stesso, ed e' stata arricchita dall'apporto delle personalita' di ognuno di noi.
Il nostro bagaglio di gusti ed esperienza artistica hanno alimentato il progetto Teodasia fino a tradurlo nella composizione del primo full-length...che siamo qui per presentare!

Da poco avete debuttato con il vostro primo CD: "Upwards". Già dal titolo, si capisce che "puntate verso l'alto", e ne abbiamo prova anche tramite la track lancio "Lost Words Of Forgivness", in cui compare la voce di Fabio Lione. Com'è che è nata questa importante collaborazione?

Si, diciamo che siamo ottimisti! Crediamo nelle potenzialita' della nostra musica, e che questa sia in grado di comunicare i nostri ideali
a chi la ascolta.
Speriamo quindi che possa infondere tanta positivita' quanta quella che l'ha originata.
Con fiducia abbiamo quindi contattato Fabio Lione, avendo per lui in mente un duetto con Priscilla, duetto che si e' poi tradotto in 'Lost Words of Forgiveness'.
Il brano chiamava un intervento di voce maschile, che ne enfatizzasse le sue proporzioni epiche e che sottolineasse il messaggio del brano- che riguarda il confronto tra le parti.
Fabio ha apprezzato il nostro brano, e con molta disponibilita' ha accettato la collaborazione sia per la stesura della traccia vocale che per il relativo video.
Siamo rimasti davvero felici del suo entusiasmo.
Collaborare con lui e' stato un vero onore.

Per quanto riguarda "Upwards", quali messaggi volete trasmettere attraverso questo CD?

Tramite il nostro album cerchiamo di delineare un senso di direzionalita', una direzione ideale per percorrere con successo e vigore la nostra vita.
Questa direzione e' per l'appunto 'verso l'alto' (dove si trova la propria guida, e Luce metaforica).
Il mondo contemporaneo ci ha abituati a tanta abbondanza e ricchezza di soluzioni, di possibilita'- ma ci ha lasciati senza lo strumento ideale per affrontare tanta abbondanza al meglio.
Questo strumento e' il senso di direzione, che porta ordine al sistema.
In ogni brano viene presentata una condizione di conflitto e di caduta e la relativa risoluzione in positivo.
Ogni brano si puo' leggere indicativamente su tre livelli, indipendenti ma compatibili.
Il primo riguarda il rapporto dell'uomo con se stesso e con le proprie condizioni interiori, il secondo riguarda il rapporto dell'uomo con gli altri, il terzo il rapporto dell'uomo con la propria anima e spiritualita'.
Utilizziamo un immaginario proveniente da varie fonti (religiose, mitologiche, di tradizioni locali) per dare forza ulteriore al nostro messaggio.

Siete attivi da 6 anni, avete un demo alle spalle e vi presenterete sul mercato con Upwards.Cosa vi ispira nelle composizioni e tematiche affrontate nei vostri testi,e perché?

Noi siamo sostenitori dell'idea estetica che la musica assoluta abbia dei contenuti.
E' il compito della linea vocale rendere espliciti questi contenuti attraverso i testi. Per noi la fonte diretta di ispirazione per la tematica del testo e' la musica stessa. Francesco e' solito comporre tutta la musica per l'album nello stesso periodo di tempo, come se fosse un continuum sonoro che origina dallo stesso sentimento.
Questo e' successo per il demo cosi' come per Upwards e per il secondo album, attualmente in pre-produzione.
I testi fanno cosi' leva sulla musica- e descrivono le varie facce dello stesso prisma. La musica in Upwards comunica positivita' e speranza e forza propositiva tramite le risoluzioni armoniche luminose e il calore timbrico degli strumenti.
I testi a loro volta descrivono risoluzioni positive a condizioni problematiche. Anche per Priscilla, nostra autrice, i testi vengono composti nello stesso periodo di tempo.
Nel periodo di pre-produzione di Upwards stava riflettendo su tutte le tematiche riguardanti la dibattuta fine del mondo e del Tempo a noi conosciuto. E la domanda era: come ci si potrebbe preparare nel migliore dei modi all'ipotetico Aldila'? E la risposta che si e' data era: trovando la forza propositiva per abbandonare le proprie zavorre nonche' condizioni personali (e sociali) che impediscono la nostra crescita. Trovare il modo per abbandonare le proprie zavorre e' la riflessione principale che ha originato il concept di 'Upwards'. Ed e' il senso di direzionalita'- che porta a volgere lo sguardo 'verso l'alto'- che guida questo percorso.

Sicuramente "puntare verso l'alto" è faticoso… Richiede impegno e costante dedizione… Ci sono stati degli episodi in cui vi siete trovati di fronte ad alcune eventuali difficoltà? Cos'è che vi ha dato la forza di continuare nella vostra ricerca dell "alto"?

I momenti di difficolta' ci sono dietro ogni angolo- ed e' proprio l'atteggiamento che si ha nell'affrontarli che ne decretera' l'esito.
La nostra forza e' nell'avere fiducia. Fiducia nel potenziale della nostra musica e nell'unione delle nostre personalita'- ma soprattutto fiducia nella vita in generale. Crediamo che ci sia sempre un motivo perche' le cose accadano, e che questo motivo lo si possa portare a nostro vantaggio se lo si affronta nel modo giusto.

Per quanto riguarda l'artwork ed i video, a chi vi siete rivolti?

Il nostro grafico e' Matteo Guarnieri, mentre il nostro regista si chiama Savino Cancellara.
Entrambi si fanno interpreti del nostro messaggio e lo traducono nei loro rispettivi linguaggi.
La copertina realizzata da Matteo riporta il concept dell'album.
Il nostro personaggio femminile sta diventando tutt'uno con l'araba fenice, che rappresenta rinascita e redenzione.
Sta rinascendo nel segno della Luce e attraverso un moto direzionato verso l'alto.
Il nostro regista a sua volta interpreta il nostro messaggio e lo riscrive costruendo delle vere e proprie narrative all'interno dei nostri video musicali.
In 'Hollow Earth', per esempio, la sua interpretazione del testo si traduce nella ricerca, da parte del personaggio femminile, delle proprie radici. Nel corso del video la protagonista realizza che le sue radici sono rappresentate dalla band e dalla musica, e il ricongiungimento con esse porta a una situazione di luce e di pace.

Com'è che siete entrati in contatto con il vostro produttore Andrea Bezzon?

Abbiamo conosciuto il nostro produttore in occasione del debutto dell'opera rock sinfonica da lui scritta e prodotta dal titolo 'From Hell to Heaven'.
A seguito dell'incontro ha avuto modo di ascoltare il materiale del demo e ha deciso di seguire e guidare il nostro percorso da quel momento in poi.
Essendo un talentuoso compositore e pianista, ha messo a nostra disposizione anche le sue grandi doti artistiche.

Come definireste la vostra musica? Ci sono delle band o degli artisti che vi hanno influenzato?

Definiamo la nostra musica come rock metal sinfonico di ispirazione nord europea, ma che presenta il calore tipico del grunge americano.
La linea vocale si avvicina da un lato alla liberta' espressiva del rock anni '80 e dall'altro al canto celtico e talvolta anche classico.
L'orchestrazione cresce in epiche proporzioni a tratti, e si fa portatrice di atmosfere da musica da film in altri. Nonostante le influenze siano molte, crediamo di essere riusciti a creare un quadro coerente e di esaltazione reciproca delle varie parti che lo compongono.
Il tutto e' realizzato con la massima spontaneita' che rende la nostra musica fresca e anche nuova.

Com'è che avete scelto l'utilizzo di una voce femminile?

La scelta e' nata all'origine stessa del progetto Teodasia. Francesco ha immaginato che la vocalita' femminile potesse portare a massima espressivita' la linea vocale da lui composta, e che si inserisse nella sonorita' rock sinfonica che stava emergendo dalle sue composizioni.
La voce femminile e' più in grado rispetto a quella maschile di variare la timbrica ed assumere connotati talvolta molto diversi da loro.
La voce maschile, in linea di massima, ha altre caratteristiche.
Anche qui, e' stata la musica a chiamare la timbrica adatta, cosi' come e' sempre la musica a scrivere i suoi testi e comunicare il suo messaggio.

Cosa si dovrà aspettare chi vorrà partecipare ad un vostro live?

Il nostro live, cosi' come il nostro album e' all'insegna della varietà.
Vi sono momenti più heavy, altri più' rock e divertenti, altri ancora acustici e intimistici.
Ci piace toccare molte corde emotive nel nostro pubblico e avvilupparlo in un viaggio sonoro coinvolgente ed emozionante.
Questo, almeno, ci auguriamo.

Quali sono i vostri progetti futuri? Avete già in mente qualcosa?

I nostri progetti riguardano essenzialmente la promozione di 'Upwards' e la realizzazione del secondo album, che e' attualmente in pre-produzione. La promozione di Upwards sta avvenendo tramite i media, ma soprattutto tramite i nostri live a cui ci dedicheremo in maniera estensiva nei mesi estivi con un tour nordeuropeo.

Vi ringrazio tantissimo per il tempo dedicatoci, lascio a voi concludere come preferite!

Grazie a te e a Metalwave per esservi interessati al nostro progetto!
Vorremmo invitare i vostri lettori a seguire le nostre sorti tramite i nostri siti.
Sul nostro Official vi e' la possibilita' di ascoltare un piccolo streaming pezzo per pezzo dell'album, e di approfondire la lettura tramite descrizioni più dettagliate del concept dell'album e dei singoli brani.
Il nostro album e' ascquistabile anche tramite lo shop all'interno del sito.
Sul nostro canale youtube potrete visualizzare i nostri video, mentre facebook e twitter sono aggiornati costantemente sulle nostre novita' day by day.
Vi aspettiamo!!

Altre Immagini

 

Intervista di Cathy Chrow Articolo letto 2881 volte.

 


Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.