Intervista: Madness of Sorrow

Nessuna Descrizione Progetto del polistrumentista muriel saracino, la creatura Madness of Sorrow vede la luce di recente, dalle ceneri dei fu Filthy Teens. Portatori di un sound molto particolare, sono sicuro che in futuro ne vedremo delle belle ma nel frattempo leggetevi la chiacchierata che ci siamo fatti con un disponibile Muriel Saracino.

 

Facciamo un benvenuto ai Madness Of Sorrow su Metalwave.it! A voi la presentazione della band con un po' di biografia.

Il progetto Madness Of Sorrow è la diretta evoluzione dei Filthy Teens, band fondata da me nel 2005 e terminata a Giugno 2011. In questi anni con i Filthy ho inciso un album ed un EP ed ero riuscito finalmente ad ottenere una line-up di tutto rispetto suonando regolarmente con Simon Garth (ex chitarrista dei Death SS nel tour a supporto di Do What Thou Wilth), con lo storico batterista Ross Lukather (Death SS,Labyrinth tra gli altri)e con l'ottimo bassista David Dalco', con i quali ho un ottimo rapporto anche fuori dal contesto musicale. La distanza tra noi pero' (300 km) alla fine si e' rivelata un ostacolo troppo grande e cosi' ho deciso di far evolvere i Filthy Teens in una nuova creatura piu' matura ed orrorifica come i Madness of Sorrow che e' totalmente controllata da me anche se continuo la collaborazione a distanza con Simon,vedi per il brano gratuito “The Ogre” dove ha curato l'assolo di chitarra.

Come è possibile inquadrarvi se parlassimo di influenze musicali?

Mi piace dire che siamo puro Horror metal, quindi una summa di colonne sonore di film horror, shock rock, ed heavy metal.

Quali sono i vostri ascolti preferiti? E quali di questi hanno inciso nella successiva creazione delle sonorità che sono andate a formare il progetto Madness Of Sorrow?

Beh io adoro il Manson di Holy Wood e si sente, Simon Garth adora Wasp e Rammstein, Ross adora i Judas Priest, ha suonato nei dischi piu' belli dei Death SS e comunque le sue scelte nell'arrangiamento della batteria sono prettamente metal anni 80.

Diteci tutto quello che è necessario sapere su "Signs”. Come l’avete composto, registrato, mixato, scelte musicali, artwork, testi etc.

Ho cominciato a lavorare a Signs agli inizi del 2010 nel mio studio casalingo. A giugno ho conosciuto Simon ed insieme abbiamo provato e riarrangiato i brani. Simon ha il merito di aver suonato gli assoli piu' tecnici del disco oltre che con la sua pignoleria a spronarmi ad arricchire i brani di nuove sfumature. Durante questo periodo entra nel nostro mondo anche Ross ed allora si rifanno di nuovo tutte le batterie..un lavoraccio, il disco e'stato praticamente rifatto, rimodellato piu' volte. Il mixaggio e mastering sono sempre opera mia. Il vantaggio di lavorare in uno studio casalingo e' che non hai l'orologio da seguire ed i soldi che volano via ma puoi provare infinite soluzioni in tutta tranquillita'. Ho avuto un po' di difficolta' a mixare Ocean of Pain e Soldier of God perche' sono 2 brani in cui bisogna far convivere orchestra, chitarre, tastiere e synth senza che affoghino il resto, e tutto cio' mi ha rubato un bel po' di tempo rispetto ad altre songs. L'artwork e' opera di un bravissimo artista toscano Paolo Andolfi che ha elaborato una copertina apocalittica in linea con i testi, che affrontano con angolazioni diverse il tema della fine del mondo.

Quale pensate sia la forza che sta alla base dei Madness Of Sorrow?

Beh il progetto e' ancora in una fase di crescita ma la sua forza risiede senz'altro nel fatto di essere in continua evoluzione..io ho sempre qualche nuova idea..che sia una canzone, un progetto per un video o altro.

Parliamo di aspetto promozionale della vostra ultima fatica. (promozione on line, concerti, tour se presenti, merchandising).

Si stanno cercando di portare avanti diverse cose. Mi piacerebbe poter effettuare qualche data per suonare i brani dal vivo e portare cosi' anche magliette e cd ai ragazzi interessati, ma la situazione italiana e' piuttosto disastrosa. L'autofinanziamento ancora non e' nelle mie capacita' e cosi' se trovassi qualche azienda disposta a finanziare un piccolo tour di 4-5 date si potrebbe allestire uno spettacolo interessante ed ovviamente molto Horror.

Cosa pensate del file sharing e della diffusione on line del materiale sonoro?

Beh io stesso ho un'etichetta digitale (W1tch R3cords) e credo fermamente che fra 10 anni tutto il mercato musicale sara' online..il file sharing lo trovo un'ottima cosa, e' inutile parlare di danneggiamento agli artisti, tanto ormai con la musica non si guadagna piu' se non sei un “big”. Ho gia' distribuito su http://www.madnessofsorrow.com un brano gratuito “The Ogre” e senz'altro non rimarra' un caso isolato dato anche l'ottimo riscontro avuto in termini di promozione.

Avete progetti oltre la promozione di “Signs” in questo momento o in un futuro vicino? Se sì quali?

Una volta finito un album si pensa gia' al prossimo...Sto cercando di coinvolgere un personaggio molto famoso nell'ambiente dei film horror per dare vita ad un grande disco..ma saprete tutto al momento opportuno e comunque non mettero' mano a nuovi brani prima di Gennaio 2012.

Come vedete voi stessi e la creatura “Madness Of Sorrow” tra cinque anni?

Mi vedo come sempre, una persona piena di idee e voglia di fare, per i Madness invece tra cinque anni vorrei vedere una posizione riconosciuta e ben consolidata nel panorama metal italiano grazie a della buona musica horror e degli ottimi live shows, oltretutto con il silenzio dei Death SS non mi sembra si parli di altre band sul tema e noi siamo pronti a raccoglierne l'eredita'.

Per concludere, volete aggiungere qualcos’altro? Fare dei saluti o magari dare qualche consiglio a qualche giovane intenzionato a diventare un musicista?

Consigli? Ragazzi cercate sempre di migliorarvi, non sentitevi “arrivati” e cercate di essere voi stessi..Per quanto mi riguarda ringrazio voi di Metal Wave ed invito i lettori a visitare il sito della band http://www.madnessofsorrow.com ed a fare una chiaccherata con me su facebook (Muriel Saracino)..Bye!!!

Altre Immagini

 

Intervista di Carnival Creation Articolo letto 1650 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.